Il confronto Raggi-Friedkin, vertice sul nuovo stadio

Al vaglio le aree dove poter realizzare l’impianto, che sarà ecosostenibile

di Redazione, @forzaroma

Era stato un incontro conoscitivo, durato poco, in cui si era parlato appena del progetto del nuovo stadio a Tor di Valle, sul quale Friedkin cominciava a nutrire seri dubbi. Ieri mattina, al contrario, il proprietario della società giallorossa ha fatto visita alla sindaca in Campidoglio, ma con le idee molto più chiare sull’argomento, scrive Gianluca Piacentini  sul Corriere della Sera.

Dan Friedkin ieri mattina era accompagnato dall’amministratore delegato Guido Fienga e dal responsabile dei rapporti istituzionali Stefano Scalera: il presidente romanista ha ringraziato il Campidoglio per la rinnovata disponibilità al confronto, anticipato di qualche giorno rispetto a quanto stabilito in un primo momento, e ha ribadito le ragioni che hanno portato la società giallorossa alla nota del 26 febbraio, in cui si annunciava un passo indietro rispetto al progetto. L’incontro è servito anche per ribadire l’intenzione di procedere con il nuovo progetto, in una zona della città da individuare insieme al Campidoglio.

Friedkin ha in mente un impianto che moderno, ecosostenibile e integrato in un territorio che non abbia bisogno di particolari interventi a livello di opere pubbliche o di infrastrutture. Requisiti che non tutte le aree di cui si è parlato in questi giorni – Tor Vergata, Bufalotta, Massimina, Pietralata, Gazometro – hanno. Da parte della sindaca c’è stata la disponibilità ad aprire un nuovo confronto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy