Il ciclo è finito. Serve il coraggio di ricostruire

Il ciclo è finito. Serve il coraggio di ricostruire

Conte ha messo fine alla telenovela, ora è il momento di concentrarsi sulla realtà

di Redazione, @forzaroma

La Roma vista a Genova – senza anima, ritmo, tecnica, convinzione e nemmeno la disperazione che invece ha pervaso la tifoseria – non è una squadra. Che venga affidato al prossimo allenatore il compito di riportare divertimento in chi scende in campo per regalarlo a chi assiste allo spettacolo. Perché è stato un anno triste da vivere, con risultati a volte umilianti a volte tiepidi, con decisioni tardive, con ambizioni ogni volta frustrate. Scende il sipario, ma domani si alzerà di nuovo. Serve solo la forza di considerare chiuso un ciclo e ripartire da zero. Lo scrive Paola di Caro su Il Corriere della Sera.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. encat - 10 mesi fa

    Veramente il ciclo non è mai iniziato, qualcuno mi sa dire quanti trofei abbiamo vinto negli anni della Roma americana? Zero, il resto sono solo chiacchiere da bar

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy