Gli abbonamenti volano ma il caro biglietti fa discutere

Merito dei risultati e di una politica mirata a invogliare i tifosi ad abbonarsi: i mini-carnet per la Champions hanno superato quota 22 mila, con un notevole incremento dopo i sorteggi.

di finconsadmin

In un calcio italiano in cui gli stadi sono sempre più vuoti c’è una società, la Roma, in netta controtendenza. Contro la Fiorentina, all’Olimpico, c’erano circa 45 mila spettatori, compresi i 26.500 abbonati: numeri che paragonati ai 17 mila abbonati del Milan o agli 8 mila della Lazio fanno sorridere la dirigenza. Merito dei risultati e di una politica mirata a invogliare i tifosi ad abbonarsi: i mini-carnet per la Champions hanno superato quota 22 mila, con un notevole incremento dopo i sorteggi. Qualche polemica, però, l’ha suscitata il prezzo dei biglietti per le gare singole: 40 euro per la Curva Nord (la Sud è acquistabile solo in abbonamento) e 60 per i Distinti sono prezzi ritenuti poco popolari. Ha risparmiato molto chi ha sottoscritto il mini-abbonamento nella prima fase di prevendita (90 euro per la curva e 140 per i distinti, praticamente quasi un 3×2), lo farà un po’ meno chi si abbonerà nei prossimi giorni (110 curva, 165 distinti). 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy