Friedkin manda in campo la squadra di legali e dirigenti

Friedkin manda in campo la squadra di legali e dirigenti

Il “deal” è più vicino che mai. Oggi si decide di Diawara: potrebbe operarsi

di Redazione, @forzaroma

Dan Friedkin ha scatenato la sua squadra, che non è ancora la Roma ma quella dei suoi legali. Ieri, nella sede sociale di viale Tolstoj, all’Eur, si è tenuto un incontro tra i consulenti del Friedkin Group e quelli della As Roma, che ha coinvolto una ventina di avvocati e dirigenti, scrive Luca Valdiserri sul “Corriere della Sera”. Da una parte Brian Walker (Director of Strategy and New Ventures) e Brad Beinart (Director Finance and Asset Management). Dall’altra Guido Fienga (Ceo), Francesco Calvo (Chief Revenue Officer) e Mauro Baldissoni (vicepresidente). È stata l’ennesima accelerata verso la chiusura del “deal”, annunciata per metà febbraio. Sorprese non ce ne sono. Quelle purtroppo, vengono dal campo, negative. La squadra ha conquistato solo 4 punti su 15 disponibili nelle ultime 5 giornate di campionato e sembra in caduta libera.

Il business non si fa con i sentimenti, i controlli contabili non possono essere influenzati dai risultati. Però anche Friedkin ha capito che il momento è delicato. Il segnale dell’accelerazione è stato accolto con molto favore dalla parte della tifoseria che vive sui social.  Ieri a Trigoria, lavoro di recupero per Zappacosta, Zaniolo e Diawara, che oggi si sottoporrà oggi ai test definitivi per valutare la gravità dell’infortunio al ginocchio (menisco) subito il 22 gennaio in Coppa Italia contro la Juve. L’operazione, purtroppo, resta l’ipotesi più probabile. Se così fosse si sarebbero persi quindici giorni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy