Fonseca, ultimo step con la Juve

Arriva una sfida che vale tantissimo, più di un derby e l’allenatore si gioca più di tre punti

di Redazione, @forzaroma

Sorprendente e a tratti irresistibile. Vanno davvero fatti i complimenti, scrive Paola Di Caro sul Corriere della Sera, ad una squadra che, in un momento complicato per il pesante e quasi incomprensibile scontro Fonseca-Dzeko, riesce a scendere in campo leggera, allegra, con l’efficacia di chi sa di essere migliore dell’avversario e non ha paura.

Bravi tutti a rimanere concentrati, a farsi scivolare addosso il clima ansiogeno che da inizio stagione avvolge la Roma, tra trattative inconsulte e un orizzonte sempre in discussione per alcuni difetti e nonostante parecchi pregi. Adesso però è davvero il momento di guardare avanti, ad una sfida che vale tantissimo, più di un derby, per tanti di quella generazione in cui il duello era Roma-Juve e niente altro.

Sono tanti gli uomini che in questa partita hanno un obiettivo da raggiungere, ma uno più di tutti. L’allenatore a cui manca ancora qualcosa per prendersi davvero Roma, per farla innamorare come pochi hanno saputo fare. L’uomo sempre in bilico, duro nella sostanza e gentile nella forma, si gioca più di tre punti. Si regali questo momento. Ce lo regali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy