Fonseca già al lavoro, società irritata per il caso Milan-Uefa

Fonseca già al lavoro, società irritata per il caso Milan-Uefa

Il tecnico studia la rosa e si prepara per cominciare il ritiro, ma la sentenza sui rossoneri potrebbe farlo slittare

di Redazione, @forzaroma

Milan permettendo, la Roma tra quattro giorni si ritroverà a Trigoria per cominciare la stagione, con Fonseca atteso all’inizio della prossima settimana, tra lunedì e martedì, nella Capitale per iniziare a lavorare. Il programma prevede il raduno il 25 con partenza per Pinzolo il 29, a meno di cambiamenti nelle prossime ore, dovuti alla sentenza (oggi?) della Uefa sulla partecipazione del Milan alla prossima Europa League, scrive il Corriere della Sera.

Intanto, il tecnico portoghese è già al lavoro: due giorni fa ha incontrato la società che gestisce la sua comunicazione per una riunione, sta guardando video ed analisi dei calciatori della rosa a sua disposizione, è in contatto con Morgan De Sanctis per mettere a punto quei piccoli grandi dettagli necessari all’inizio di una nuova avventura. Nel frattempo, però, il tecnico cerca di capire che rosa avrà a disposizione: Manolas continua a trattare con il Napoli ma la Roma non si muove dalla valutazione di 36 milioni, prezzo della clausola. Stesso discorso per quanto riguarda Dzeko e l’Inter, con il club giallorosso che per meno di 20 milioni non vuole cederlo.

In entrata torna di moda il nome di Mancini, dell’Atalanta, vecchio pallino di Monchi e Massara, che non dispiace a Petrachi, mentre Bartra costa tanto ma in prestito con obbligo di riscatto (a 20 milioni più bonus) si potrebbe fare. In porta il preferito è Pau Lopez, del Betis Siviglia, ma la Roma deve prima risolvere il nodo Olsen, che non sembra avere intenzione di accettare destinazioni a lui poco gradite per liberare la società dalla sua presenza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy