El Shaarawy e il ladro d’auto: lo rincorre, poi lo fa arrestare

L’episodio all’Eur: il malvivente aveva rotto il lunotto della macchina del calciatore, che lo ha rincorso e placcato

di Redazione, @forzaroma

Per una volta Stephan El Shaarawy non ha pensato a correre per sfuggire a chi lo braccava, ma si è trasformato in un difensore. Un mastino, che non ha mollato la presa neanche quando ha raggiunto la sua preda, un ladro d’auto che aveva spaccato il lunotto della sua macchina per rubare nell’abitacolo. Ieri pomeriggio il “Faraone”, scrive Rinaldo Frignani sul “Corriere della Sera”, ha fatto arrestare un pluripregiudicato cileno di 35 anni che ha placcato dopo un inseguimento a piedi lungo via Sudafrica, all’Eur. Il 28enne si è accorto che il ladro aveva preso di mira la sua auto e non ci ha pensato due volte per intervenire. Prima gli ha gridato di fermarsi, poi quando il cileno si è dato alla fuga, gli è corso dietro. All’attaccante è bastato uno scatto dei suoi per involarsi sul marciapiede e raggiungere il ladro che non ha avuto scampo. Lo ha afferrato per le spalle e lo ha buttato per terra immobilizzandolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy