Dzeko nel club dei 300, la Roma applaude

Dzeko nel club dei 300, la Roma applaude

Il centravanti è tornato da Sarajevo con una doppietta contro l’Irlanda del Nord e il morale altissimo. Ha segnato almeno 50 gol in Bundesliga, in Premier League, in Serie A e con la Bosnia Erzegovina

di Redazione, @forzaroma

Non si ferma più, Edin Dzeko. Il centravanti bosniaco, come evidenzia Luca Valdiserri sul Corriere della Sera, dopo un inizio di stagione complicato in cui è rimasto a secco in giallorosso dal 19 agosto (Torino) al 2 ottobre (Viktoria Plzen), ha ripreso a segnare a ripetizione. Dopo la tripletta in Champions ha fatto gol a Empoli e, due giorni fa, ha realizzato la doppietta(gli è stato annullato anche un gran gol, di sinistro al volo, per fuorigioco) che ha consentito alla Bosnia di superare 2-0 l’Irlanda del Nord in Nations League e a lui di confermarsi con 55 reti (in 97 gare) il bomber più prolifico della sua nazione. 

Due gol che ne aumentano ancora di più la dimensione internazionale perché Dzeko è uno dei pochi calciatori ad aver segnato almeno cinquanta gol in campionato in Germania (66 col Wolfsburg, 85 comprese le coppe), Inghilterra (50 e 72 col Manchester City) e in Italia (55 e 78) con la Roma). Edin è anche uno dei pochi iscritti al “club dei 300”, quota superata considerando anche le reti a inizio carriera.

Dzeko è una garanzia di gol ed è per questo che ci sono molte squadre che lo riporterebbero volentieri in Premier. I profili – Southampton, Cardiff e Crystal Palace – non sono però adeguati al suo valore attuale: difficile pensare che, dopo aver rifiutato il Chelsea, possa accontentarsi di un livello più basso, anche perché ha scelto di rimanere alla Roma, che è pronta a prolungargli( spalmandolo fino al 2021) il contratto. Tutto per la gioia di Eusebio Di Francesco che, prima di toglierlo dal campo, ci pensa bene.

LEGGI ANCHE: Dzeko, ma quali 301: i gol in carriera sono 318

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy