Dzeko cerca il primo trofeo in giallorosso

Il bosniaco al Siviglia segnò una doppietta il giorno della presentazione

di Redazione, @forzaroma

Era nato nel 1906 a Fiume, allora austroungarica, poi italiana, jugoslava e dal 1991 croata (Rijeka). Rodolfo Volk giocò con la Fiorentina sotto falso nome (Bolteni), arrivò alla Roma nel 1928 dalla Fiumana e fu il primo bomber: 106 gol dall’esordio (al Legnano) alla penultima partita, 1933, ad Alessandria. Segnò una rete in tutti i primi 7 derby ufficiali.

Con le 19 stagionali, l’ultima il 29 luglio al Torino, Dzeko l’ha agganciato al 4° posto all time (e ora punta il 3° di Amadei a 111). Il bosniaco ha una media peggiore: 0,47 in 221 partite, contro 0,65 in 161, ma quella di Volk è la migliore di tutti. Capocannonieri entrambi con 29 reti in un campionato finito al 2° posto a -4 dalla Juve (1930- 31 e 2016-17), sono i soli romanisti della top ten a non aver vinto un trofeo.

Questa Europa League, come scrive Massimo Perrone sul Corriere della Sera, potrebbe essere l’occasione, per Dzeko, per conquistarne finalmente uno alla quinta stagione in giallorosso. E per provare ad avvicinarsi a Totti nella classifica dei bomber europei: solo il vecchio capitano ha fatto meglio di lui, 38 gol contro 26. Al Siviglia segnò una doppietta il giorno della presentazione, per un 6-4 all’Olimpico nell’agosto 2015, e un gol inutile in un’altra amichevole del 2017 perdendo 2-1.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy