Di Francesco: “Tutto da resettare. La Roma è priva di personalità”

Il tecnico dopo la sconfitta con l’Atalanta: “È stata la peggiore prestazione dell’anno, sembrava che non avessimo mai giocato insieme”

di Redazione, @forzaroma

Eusebio Di Francesco fa fatica a credere a quello che ha visto in campo contro l’Atalanta. La delusione è totale, come scrive Gianluca Piacentini sul Correre della Sera, e il tecnico non risparmia critiche alla squadra. “Non possiamo essere questi – la sua analisi – dobbiamo resettare tutto. È stata la peggiore prestazione dell’anno, sembrava che non avessimo mai giocato insieme. Stiamo facendo qualche passo indietro, per tornare ad essere determinati e cattivi ci dobbiamo ritrovare, fisicamente e mentalmente. Contro l’Atalanta siamo partiti bene nei primi dieci minuti, dopo il gol subito ci siamo intimoriti e siamo mancati in determinazione e personalità. Soprattutto nel primo tempo la squadra non mi è piaciuta per niente, negli ultimi tempi facciamo grande fatica a fare gol: la palla scottava e questo non può accadere se giochi nella Roma”. Quello della personalità è un concetto su cui il tecnico romanista torna più volte.

Il riferimento è soprattutto ai leader della squadra, che dovrebbero dare qualcosa in più. “Nelle grandi squadre i giocatori più rappresentativi devono essere trainanti, tutti devono dare qualcosa in più. Dobbiamo stare zitti e lavorare, facendo tesoro dei tanti errori e tirando fuori quella personalità da parte dei grandi giocatori, che devono trascinare i più giovani. Il nostro gol è venuto con una giocata in verticale, è quello che chiedo, dobbiamo riuscire a forzare le situazioni di gioco come in allenamento. Lo facciamo troppo poco”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy