Di Francesco non si nasconde più: “Roma alla pari di Juve e Napoli”

Il tecnico giallorosso parla alla vigilia della sfida contro l’Udinese: “Dybala e Mertens? Anche noi abbiamo calciatori con qualità importanti in grado di farci fare il salto di qualità: Dzeko può essere uno di questi, però crediamo molto nel collettivo”

di Redazione, @forzaroma

La doppia vittoria in pochi giorni con Verona e Benevento ha allontanato le critiche e regalato serenità ad Eusebio Di Francesco. Il tecnico giallorosso lancia la sfida a Juventus e Napoli: “Sono un po’ più solide, ma possiamo competere con loro. Dybala e Mertens? Anche noi abbiamo calciatori con qualità importanti in grado di farci fare il salto di qualità: Dzeko può essere uno di questi, però crediamo molto nel collettivo e ci siamo basati su questo per costruire la squadra“.

In pochi giorni l’aria intorno alla Roma sembra cambiata, scrive Gianluca Piacentini su “Il Corriere della Sera“. “Le proporzioni sono differenti ma tutto il mondo è paese, succedeva anche a Sassuolo di essere criticati dopo una sconfitta ed esaltati dopo una vittoria. Non mi piace, però, quando si parte prevenuti, io sono qui per lavorare per la Roma e non per me stesso, mi sento integrato nel percorso di crescita di questa squadra, tutto quello che c’è attorno me lo lascio passare facilmente, deve essere la forza di chi allena qui. Quando vado in giro sento grandissimo affetto da parte di tutti“. Di Francesco continuerà sulla strada del turnover, che intanto ha scoperto in Alessandro Florenzi un jolly fondamentale. “Lui può fare qualunque cosa e ha sempre lo stesso viso, è sempre disponibile: ho un’idea sul suo ruolo ideale ma non lo dico (ride, ndr). Il turnover? È valido quando si raggiungono determinati obiettivi, ho parlato sempre di collettivo e mai individualmente, di due giocatori per ruolo e non di titolari e riserve“.

Oggi la Roma ripartirà dagli intoccabili Dzeko, Alisson e KolarovÈ giusto sfruttare la loro onda d’entusiasmo»). Rientreranno nella formazione titolare Manolas e Defrel, i dubbi maggiori a centrocampo: potrebbero essere confermati Gonalons e Pellegrini (per lui sarebbe la terza consecutiva da titolare), con De Rossi e Nainggolan preservati per la Champions. In avanti ballottaggio tra Perotti ed El Shaarawy.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy