Con quella faccia da straniero: solo sei italiani in campo nel derby

Acerbi, Lazzari e Immobile tra i biancocelesti. Spinazzola, Mancini e Pellegrini (unico romano) tra i giallorossi

di Redazione, @forzaroma

È un derby per stranieri. Forse normale nel calcio di oggi, in cui troppe squadre sono costruite su giocatori presi all’estero; molto meno scontato per le sfide tra Lazio e Roma, nelle quali gli italiani – e perfino la romanità – sono sempre stati considerati un valore, scrive Stefano Agresti su Il Corriere della Sera. Domani sera, tra i ventidue che giocheranno titolari, solo il giallorosso Pellegrini avrà scritto sulla carta d’identità: nato a Roma. E appena altri cinque calciatori saranno italiani: Acerbi, Lazzari e Immobile da una parte; Spinazzola e Mancini, oltre al vicecapitano, dall’altra parte.

Se gli italiani sono rimasti solo 6, la colpa – se vogliamo chiamarla così – è soprattutto della Roma. Perché la Lazio ormai da tempo ha preso la strada del mercato estero. Nei due derby della scorsa stagione Fonseca ha giocato con cinque italiani, mentre nel campionato precedente Di Francesco ne ha schierati una volta quattro e l’altra addirittura sei. La situazione è cambiata con gli addii di El Shaarawy, De Rossi e Florenzi e poi con l’infortunio di Zaniolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy