Colpo di Destro, la Roma riparte: “Sempre sognato un rientro così”

di finconsadmin

(Il Corriere della Sera-G.Piacentini) Quando si è alzato dalla panchina ed è andato a scaldarsi, sono stati in molti quelli che hanno pensato che poteva essere la sua giornata. Come se il Dio del calcio avesse scritto una di quelle storie che di solito hanno per protagonisti calciatori che non giocano con la Roma. Quando è entrato in campo, al minuto 57 della gara con la Fiorentina, Mattia Destro poteva considerarsi comunque un calciatore fortunato, che dopo tante sofferenze era riuscito a superare le avversità e a tornare, da protagonista, su un campo di calcio. Quando dieci minuti dopo, al minuto 67, ha visto Gervinho prendere il fondo del campo ha capito subito che il pallone dell’ivoriano sarebbe arrivato proprio dove c’era lui ad attenderlo per scaricare dentro la porta di Neto tutta la rabbia accumulata nei mesi vissuti tra cliniche e lettini di fisioterapisti.

 

Quando, pochi centesimi di secondo dopo, ha visto la rete gonfiarsi alle spalle del portiere viola, ha perso la testa per la felicità, ha cominciato a correre all’impazzata e ha improvvisato uno spogliarello che Orsato ha punito con il cartellino giallo più ben accetto della storia del calcio. La giornata speciale di Mattia Destro è racchiusa in questi fotogrammi, e nel dialogo avuto con Rudi Garcia, che nel finale lo ha richiamato in panchina dopo l’espulsione di Pjanic. «Gli ho fatto i complimenti perché ero felice per lui», dirà il tecnico a fine gara. «È stato un gran ritorno, coronato con il gol», il commento dell’attaccante di Ascoli Piceno. «Sono stati mesi difficili, ma l’importante è che sono rientrato e mi sono buttato tutto alle spalle. Per un attaccante fare gol è la cosa più importante, è la soddisfazione più grande. Lo voglio dedicare a tutti quelli che mi sono stati vicini, alla mia famiglia e alla mia fidanzata». C’è chi dice che può essere proprio lui l’acquisto che consentirà alla Roma di poter lottare per lo scudetto con la Juventus. «Noi facciamo la nostra corsa e non smetteremo mai di lottare. Ce la metteremo tutta per continuare a vincere, già dalla gara col Milan».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy