Arrivederci Roma

Totti: “Da lunedì sono pronto a ripartire. Sono pronto per una nuova sfida”

di Redazione, @forzaroma

Dalle parole di Totti si capisce che di sicuro c’è l’addio alla maglia della Roma.  “Domenica sarà l’ultima volta in cui potrò indossare la maglia della Roma” posta su Facebook il Capitano.

“Potrò indossare” significa: avrei voluto vestirla ancora, me lo hanno impedito, scrive Luca Valdiserri sul Corriere della Sera. Sintesi: resta da separato in casa. Però un corpo non è fatto solo dal cuore. Magari il sangue è in un altro passaggio. “Il calcio è una passione talmente profonda che non posso pensare di smettere di alimentarla”. Ecco, dicono altri esegeti: c’è la prova che Totti vuole fare ancora il calciatore ed è pronto per Miami, dall’amico Alessandro Nesta. Sintesi: continuerà a giocare altrove. Cerca e cerca nel messaggio ci si imbatte anche nel cervello:“Da lunedì sono pronto a ripartire. Sono pronto per una nuova sfida”. Ma certo: non interrompere la passione vuole dire, semplicemente, trasformarla: è il lavoro da dirigente accanto a Monchi, l’unico tra i dirigenti ad aver fatto scattare la scintilla. Ma dove volete che vada Totti? Resterà a Roma, a casa sua, a trasferire il suo talento dal campo alla scrivania. Sempre per il bene della Roma. Sintesi: resta e presto sarà felice. Tutto possibile. Tutto plausibile.

A Trigoria dicono che il problema è proprio questo: a volte parla il cuore di Totti, a volte il sangue e a volte il cervello. Così si è arrivati a tre giorni dalla partita contro il Genoa, con lo stadio sold out come mai era successo in questa stagione, senza conoscere esattamente il suo futuro. Vero. Ma è anche vero che il presidente Pallotta, nella sua visita romana di marzo, non ha trovato il tempo per incontrare Totti faccia a faccia.

Totti ha invitato ieri sera a cena i compagni, dallo stellatissimo Heinz Beck.  La forza di Totti, fino a ieri, era stata il silenzio. Avevano parlato tutti gli altri sul suo futuro, ma non lui. Adesso che ha parlato, però, non ha fatto chiarezza e lasciato più porte aperte. Da qui a lunedì cambierà qualcosa? La partita contro il Genoa sarà importante nella sua decisione finale? Sta cercando ancora la soluzione oppure ha già scelto e il comunicato di ieri era soltanto strategia? Difficile dirlo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy