«Abbonamenti venduti senza sapere della barriera»

La Roma smentisce di essere stata avvisata della limitazione dei posti e di avere venduto ugualmente gli abbonamenti

di Redazione, @forzaroma

«Quando sono arrivato mi hanno fatto notare che le due curve, in particolare quella della Roma, aveva una capienza abnorme. Da quella ipotetica di 7.500 si arrivava a 12-13 mila. Le società hanno subìto la decisione e non ci hanno dato una mano», ha dichiarato lunedì il prefetto di Roma, Franco Gabrielli.

Ieri la risposta della Roma, con il responsabile ticketing Carlo Feliziani: «Il 15 aprile è partita la campagna abbonamenti e la Curva Sud centrale è andata quasi esaurita in un mese e mezzo. Il documento del 26 giugno comunica una serie di iniziative, indicate dal questore, che bisognava adottare all’Olimpico per aprirlo. Quello che ci è stato comunicato era insindacabile. Se non avessimo adottato quelle richieste l’alternativa era chiudere lo stadio».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy