radio pensieri 2

‘RADIO PENSIERI’, FERRAJOLO: “Dybala deve giocare più vicino l’area avversaria”

‘RADIO PENSIERI’, FERRAJOLO: “Dybala deve giocare più vicino l’area avversaria” - immagine 1
Le opinioni di giornalisti, ex calciatori sulla Roma

Redazione

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d'Italia. Una pluralità di stazioni che fungono da piattaforma, una schiera di giornalistiex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche:

Luigi Ferrajolo (Radio Radio pomeriggio 104.5): "Questa sera vorrei vedere una crescita della squadra anche nel gioco. Dybala deve giocare in posizione più avanzata, non deve andare in una zona non difensiva. Fa cose egregie ma le deve fare più vicino l’area. Non ho ancora visto l’Abraham della scorsa stagione".

Roberto Pruzzo (Radio Radio pomeriggio 104.5): “Speriamo che Dybala possa prendersi l'Olimpico questa sera. È passato un mese e ora ha bisogno di essere protagonista. Se la Roma manda in campo Matic e Cristante significa che qualcosa non quadra. Il reparto è in chiara difficoltà sia con le piccole che con le grandi. Zaniolo quando tornerà potrà cambiare le ambizioni di questa squadra”. 

Antonio Felici (Centro Suono Sport - 101.5/Te la do io Tokyo): “La coppia Matic-Cristante non è ideale, però non è detto che contro il Monza non possano giocare insieme. Il Monza ha cambiato tanti giocatori, non sono ancora una squadra ma bisogna stare con gli occhi aperti. Credo che l’obiettivo durante la stagione sia quello di tornare alla difesa a quattro".

Francesco Balzani (Centro Suono Sport - 101.5/Te la do io Tokyo): “Zalewski e Celik a mio avviso dovrebbero giocare questa sera anche per un discorso di meritocrazia. Condivido l’attenzione per questa partita. Bove credo che prima o poi riuscirà a ritagliarsi dello spazio ma non da questa sera. Mi aspetto la coppia Matic-Pellegrini e mi immagino la sorpresa Zalewski alto con Spinazzola dietro di lui. Se le cose si mettono bene o troppo male, mi aspetto qualche minuto anche per Belotti. Diawara è praticamente un giocatore dell’Anderlecht. Oltre a Calafiori e Kluivert, se riuscissero a vendere anche Shomurodov negli ultimi giorni può darsi anche che arrivi qualcun altro, probabilmente un esterno offensivo. Tra Solbakken e Shomurodov, mi prendo il norvegese soprattutto per le caratteristiche. L’uzbeko è simile ad Abraham e Belotti, sull’esterno è stato provato da Mourinho ma non ha fatto bene. Il recupero di Zaniolo procede spedito, giocherà sicuramente la sfida contro l’Atalanta, forse già la partita prima. Al momento è l’unico che non ha un sostituto.

Ugo Trani (Centro Suono Sport - 101.5/Te la do io Tokyo): "Con Mourinho ci si può aspettare di tutto. Può darsi che tolga Smalling in difesa perché poi c’è un’altra partita già domenica. Il Monza secondo me soprattutto in attacco ha qualcosa in più di altre squadre che lotteranno per la salvezza. Contro la Juventus la Roma ha giocato male il primo tempo ma nel secondo tempo ha avuto l’unica occasione per vincere la partita. Mourinho ha cambiato la squadra, perché deve essere criticato? A mio avviso Celik è migliore di Karsdorp, lo dico oggi ma lo avrei detto anche un anno fa: è un giocatore che ha vinto la Ligue 1 contro il PSG di Mbappe. È più logico ad oggi che questa squadra giochi con la difesa a quattro. Solbakken credo potrebbe essere l'alternativa tecnica a Zaniolo perché ha la stessa potenza e fisicità”.

Alessandro Austini (Teleradiostereo 92.7): "Se la Roma dovesse sistemare in extremis Kuilvert, Diawara, Calafiori, Shomurodov e qualche altro giovane, prenderei un altro attaccante. Magari un Solbakken. I cambi si fanno soprattutto in attacco e la Roma ha solo El Shaarawy. Solbakken ha parlato con tanti, se Shomurodov va via sono convinto che la Roma prenderà un giocatore in attacco. Giocatori come Shomutodov e Vina sono errori grandi, ma il problema è quanto sono stati pagati. Come non ha avuto senso Reynolds. Poi tutti sbagliano".

Furio Focolari (Radio Radio Mattino -  104,5): “Rischi non dovrebbero essercene per la Roma, anche se non sta giocando bene. Ha fatto sette punti, con la Cremonese ha stentato e con la Juve ha giocato la partita peggiore della gestione Mourinho. La coppia Cristante-Matic non può giocare insieme secondo me, è una coppia che non esiste. Il titolare per me deve essere Cristante con Matic in panchina, il serbo è troppo compassato. Camara lo vedremo, non ho nozioni oltre a quello che leggo. A 26 anni comunque giocava nell’Olympiacos. È una toppa che insieme a Cristante o Matic può reggere".

Stefano Agresti (Radio Radio Mattino -  104,5): "La partita sulla carta non dovrebbe presentare rischi, mi stupirei molto se la Roma non vincesse. È anche l’occasione per far giocare El Shaarawy dall’inizio, ho l’impressione che la Roma non abbia sfruttato molto il suo potenziale in questi anni. Ha fatto bene, non è di facile collocazione tattica. Questa è la sua occasione, se non gioca queste partite non so quando possa farlo. In partite così me lo aspetto in campo. Il Monza è destinato a migliorare, ma non credo che questa sia la serata giusta anche perché la Roma vorrà anche riscattare la partita di Torino".

Tony Damascelli (Radio Radio Mattino -  104,5): “La partita di stasera non dovrebbe avere storia, al massimo cronaca. Il Monza che ho visto io non ha peso, sono undici ragazzi che non fanno squadra. È il risultato di una presunzione e magari di un sogno, pensare di poter portare la squadra in Champions, invece ora devono fare attenzione a non licenziare l’allenatore. La Roma che ho visto a Torino è squadra modestissima, che però gode di grande propaganda nella capitale. Grazie a Mourinho, agli americani, a Dybala. Per il momento il campo mi ha detto che la squadra non c’è ancora".

Sandro Sabatini (Radio Radio Mattino -  104,5): "Il Monza non può creare problemi alla Roma, a prescindere se Stroppa è in bilico o meno. Contro la Juve Dybala è stato inesistente fino alla rovesciata dell'assist. Lui deve essere un valore aggiunto e per ora non lo è stato"

Nando Orsi (Radio Radio Mattino -  104,5): "Fino ad oggi non è stato un grande Dybala, poi magari oggi farà tripletta. Da lui mi aspetto di più e non so se dipende o meno dall'inserimento. A Dybala non puoi dare un compito tattico.Mi aspettavo di più dalla Roma. Ha fatto tre partite in cui non ha convinto, mi aspetto di più anche da Dybala, che secondo me in queste tre partite ha inciso poco o anche niente. Mi aspetto di capire qualcosa, che movimenti devono fare i centrocampisti, Dybala, Pellegrini. Poi mancano giocatori come Zaniolo che dà strappi, Wijnaldum che dà freschezza. Matic e Cristante ad esempio sono andati in difficoltà con Miretti che ha il cambio di passo. Da queste tre partite la Roma deve prendersi solo il risultato".