Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

radio pensieri 2

‘RADIO PENSIERI’, VOCALELLI: “Il valore di Abraham è lo stesso di Vlahovic”

Getty Images

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

Redazione

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d'Italia. Una pluralità di stazioni che fungono da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche:

Luigi Ferrajolo (Radio Radio pomeriggio 104.5): “La Conference League non si vince a parole, devi farlo sul campo. Devi giocare come hai fatto nel derby. Non sono sicuro che la Roma vinca a Genova eppure una squadra che vuole vincere una coppa non dovrebbe trasmettere questi dubbi. Abraham è una spanna superiore a tutti gli altri giocatori della Roma. Il problema è che gli altri attaccanti non hanno giocato, tolto Zaniolo. El Shaarawy e Shomurodov non hanno praticamente mai giocato. La Roma segna poco anche con gli altri reparti. 80 milioni per Abraham mi sembrano eccessivi. Con il Bodo la Roma dovrà prendersi una rivincita". 

Alessandro Vocalelli (Radio Radio pomeriggio 104.5): “Per quanto riguarda i gol la Roma è molto dipendente da Abraham. Il centravanti inglese è ormai arrivato ai livelli di Vlahovic e Osimhen, ormai i parametri sono questi. Abraham ha già segnato il doppio dei gol che ha segnato Vlahovic in carriera". 

Roberto Pruzzo (Radio Radio pomeriggio 104.5): “Non è così semplice per la Roma vincere la Conference. Sono convinto che il derby vinto abbia dato una grande iniezione di fiducia alla Roma. La Roma deve anche sperare che la forma di Abraham non cali altrimenti in attacco potrebbero esserci problemi. È abbastanza Abraham dipendente anche se anche Pellegrini è molto forte. Questi due giocatori devono stare sempre bene. Il Chelsea è stato furbo con Abraham, te lo hanno venduto a 40 milioni quando ancora non li valeva ma hanno messo un diritto di recompra. Per me il diritto di recompra è giusto, vale Vlahovic. Il Bodo è una squadra pericolosa, era da evitare: è una partita scomoda".

Gianluca Lengua (Radio Radio pomeriggio 104.5): “Veretout a bilancio pesa circa 9,3 milioni di euro. Questo significa che la Roma deve venderlo ad una cifra maggiore. Potrebbe fare una plusvalenza di circa 10 milioni di euro. Il suo valore di mercato è intorno ai 20 milioni. Abraham inizialmente era partito male, ora è imprescindibile. Dopo Dzeko la Roma aveva bisogno di un attaccante. Il problema non è essere dipendente da Abraham, il problema è che gli altri attaccanti non segnano. Sul mercato servirà una rivoluzione. Devono anche fare il mercato in base al modulo con cui vorrai giocare il prossimo anno. Il paragone tra Abraham e Vlahovic non è calzante, il serbo ha fatto più di un anno a grandi livelli, Abraham dovrà riconfermarsi la prossima stagione. Non credo che in 7 mesi il suo valore sia raddoppiato. Poi bisogna capire lui che obiettivi ha per il futuro. A Roma ci ricordiamo di Salah che aveva come obiettivo di tornare in Premier League per un senso di rivalsa visto che lo avevano mandato via".

Ugo Trani (Centro Suono Sport - 101.5/Te la do io Tokyo): "Parisi, Xeka e Casale? Non sono acquisti che cambiano qualcosa. Secondo me tra questi nomi quello più interessante, anche se dobbiamo vederlo in una grande squadra, è Parisi. Siccome non si sa come starà Spinazzola, un ricambio sulla sinistra devi averlo. Dopo la doppietta nel derby in Inghilterra si sono scatenati con Abraham. In molti gli hanno fatto i complimenti e queste cose lì vengono considerate di più rispetto a qui in Italia. Secondo me Veretout deve partire ma nessuno ti offre 25 milioni”.

Antonio Felici (Centro Suono Sport - 101.5/Te la do io Tokyo): “Ormai la Serie A è considerata un campionato di provincia. Prendi un giocatore, diventa forte, poi arrivano le squadre con i soldi veri e te lo portano via. Ho sempre pensato che Veretout fosse un centrocampista mediocre". 

Francesco Balzani (Centro Suono Sport - 101.5/Te la do io Tokyo): “Sul mercato ci sono tutti tranne Pellegrini e Abraham. Le offerte verranno valutate per tutti gli altri. Abraham lo adoro ma Kane è un altro livello, non credo il Tottenham ci stia pensando seriamente e comunque c'è un diritto di recompra del Chelsea. Se arriva un’offerta di 15 milioni per Veretout, la Roma lo dà via. Quando si prendono i calciatori bisogna indagare anche sulle persone che li circondano.  Xeka è un nome che avevo fatto già lo scorso dicembre, è un giocatore che prenderesti a parametro zero. Piace, ma non è un regista. Andrebbe bene come ricambio". 

Alessandro Austini (Teleradiostereo - 92,7): “I giocatori non sono tutti maturi, non mi stupiscono storie come quella di Veretout. L’intelligenza non fa parte di questo mondo, non sto dicendo che lui non lo sia ma si poteva gestire in maniera diversa. In questo momento della stagione ogni dettaglio deve essere curato. La Roma non è felice di questa storia anche per una questione d’immagine. Quando ti fermi per la sosta stacchi la spina, giovedì forse faranno il primo allenamento e Mourinho avrà solo due giorni per prepararla. La partita non è facile anzi. All’andata la Sampdoria ha messo in difficoltà la Roma e questa squadra ha dimostrato di saper deludere quando le aspettative erano alte. Queste gare sono fondamentali per l’accesso diretto all’Europa League e potresti iniziare a gestire le ultime 6. Devi costruire il tesoretto per il rush finale. Qual è la Roma? Quella di Udine o quella del derby. E' difficile giudicarla quest'anno". 

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino - 104,5): "È un periodo complicato per il doppio impegno. Domenica contro la Sampdoria è una partita da prendere con la giusta attenzione altrimenti potresti andare incontro ad alcune difficoltà".