Palermo-Roma 2-0 LE PAGELLE, Tachtsidis regista da cinepanettone. Stekelenburg dorme

di finconsadmin

(di Francesco Balzani – ForzaRoma.info) Una scampagnata di Pasquetta anticipata, un’occasione gettata alle ortiche: la solita Roma, i soliti rimpianti. Dopo la sosta per la nazionale, i giallorossi decidono di non giocare e perdono l’ultimo treno per la Champions. Prestazione da frusta per Tachtsidis, male anche Burdisso e Stekelenburg. Sufficiente solo Pjanic mentre Totti continua il digiuno in trasferta.

 

STEKELENBURG 4,5: Fermo in occasione del gol di Ilicic, immobile su Miccoli regala un angolo al Palermo, non chiama mai il pallone. Qualcuno lo svegli o a fine stagione potrebbe fare il biglietto di sola andata per Londra.

 

PIRIS 5: Miccoli lo mette alle corde, lo prende a pugni e lo costringe all’angolo prima di cambiare lato e fare male anche a Castan e Burdisso. A parte un paio di diagonali, non fa altro di buono e si fa anche ammonire (diffidato salta il derby). (28’st Torosidis ng:Perch? tenerlo in panchina?)

 

BURDISSO 4: Si guarda e riguarda Miccoli subendone il fascino e facendosi infilzare come un dilettante. Non si intende mai con Stekelenburg e senza Marquinhos sembra perso, un’anima in pena. Stagione no.

 

CASTAN 5,5: Fa meno danni dei due sopracitati e nel secondo tempo mette la museruola a Ilicic, ma anche lui non sembra al top e annaspa contro il secondo attacco peggiore della serie A. Prova anche qualche sortita offensiva senza successo.

 

LAMELA 5,5: Da esterno non brilla, ma Andreazzoli? se ne rende conto dopo mezz’ora. Messo al centro del gioco, cerca di far cambiare passo alla squadra e fornisce un assist a Marquinho da Oscar del calcio. Nel finale getta la spugna anche lui.

 

DE ROSSI 5: Il giallorosso sembra sbiadirlo ultimamente. Due lanci discreti e poco pi? in un primo tempo anonimo, nella ripresa manda avanti Pjanic e riprova a far segnare Marquinho. Non fa la differenza pur entrando nelle poche occasioni degne di nota della Roma. A quelle cifre ci si aspetta molto di pi?.

 

TACHTSIDIS 4: Come una peperonata: si ripropone, ma non viene digerito. Lento, abulico, distratto: chi vede in lui i piedi del regista, forse non ha mai visto un film degno di nota.? Non abbiamo fatto in tempo a fargli i complimenti contro il Parma. Improponibile, forse non sarebbe titolare neanche a Palermo. (1’st Pjanic 6: come passare da una pellicola di Vanzina a una di Scorsese. Sfiora il gol in due occasioni, prende in mano la squadra nell’insperato e fallito tentativo di rimonta)

 

MARQUINHO 4,5: Tre occasioni d’oro, tre errori da codice penale. Anche nel secondo tempo spreca un assist di De Rossi. Non basta correre per fare la differenza. Un deciso passo indietro.

 

FLORENZI 5:Anche lui sembra aver scambiato il Barbera per Villa Pamphili. Corre tanto, cerca di capire cosa fare, ma nel primo tempo non contribuisce alla causa e tocca meno palloni di Sorrentino. Nella ripresa cerca la porta, e non la trova.

 

PERROTTA 5: Merita il rinnovo, sicuramente. Ma non merita queste figuracce. Ce la mette tutta, ma non trova la giusta posizione in campo e i suoi celebri inserimenti restano un’utopia di inizio primavera. (1’st Osvaldo 5: Non trova il guizzo, ma trova il solito giallo che per il secondo anno di fila gli impedir? di giocare il derby. Al 86′ si fa vedere per una bella azione in solitaria)

 

TOTTI 5: Festeggia alla maniera peggiore i suoi 20 anni di carriera cercando di scoccare la freccia migliore ma senza trovare l’arco alle sue spalle. Dopo un primo tempo terrificante, ritrova linfa nella ripresa ma la trasferta al Barbera ? la sua peggior partita della stagione.

 

ANDREAZZOLI 4: Concede 45′ minuti in pi? di vacanza ai suoi che nel primo tempo non entrano in campo. Male l’impostazione tattica, pessima la scelta di estraniare Lamela e tenere fuori Torosidis. Partita preparata malissimo. Se questo doveva essere l’esame di maturit?, Aurelio ne esce bocciato e a testa bassa.

 

 

 

?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy