olimpus roma

Olimpus Roma, ancora un ko: Vitulano vince 5-4 al Pala Olgiata – FOTO

Olimpus Roma, ancora un ko: Vitulano vince 5-4 al Pala Olgiata – FOTO

La squadra di Daniele D'Orto non riesce a riscattarsi e incassa la seconda sconfitta consecutiva. Espulso il nuovo acquisto Caio Junior

Valerio Salviani

L'Olimpus Roma cade ancora. Il Vitulano Drugstore Manfredonia vince la prima partita stagionale espugnando il Pala Olgiata con un pesante 5-4. Risultato sorprendente, soprattutto dopo l'inizio dei blues, avanti di due reti in un minuto e quaranta secondi. Bravi i campani a non scomporsi e guidati da un Well stellare sono riusciti a portarsi fino al 4-2 momentaneo. Il gol di Dimas che aveva riaperto il match è servito solo a illudere. La quinta rete del Vitulano e l'espulsione nel finale del nuovo arrivato Caio Junior hanno chiuso i giochi. La squadra di D'Orto resta a 16 punti e si proietta alla complicata trasferta con il Meta Catania Bricocity.

LA PARTITA – Dopo la brutta sconfitta di Pesaro, era prevedibile un inizio al massimo da parte dell’Olimpus. La squadra di D’Orto però va oltre le aspettative. In meno di due minuti i blues sono avanti di due reti. Sblocca il match dopo 40 secondi Marcelinho con il destro. Raddoppia addirittura Tondi, con un tiro da porta a porta che sorprende Lupinella. La partita sembra in discesa, ma dopo il doppio schiaffo Vitulano Drugstore si sveglia e accorcia le distanze. La rete la segna Well, bravo a stoppare e calciare in pochi secondi, superando Tondi. Passano due minuti e Well ha addirittura la palla per il pari, ma stavolta il portiere dei blues gli chiude la porta. D'Orto manda in campo Caio Junior, ultimo arrivato al Pala Olgiata. Il brasiliano ci mette un po' a prendere le misure, poi mette in mostra il suo destro esplosivo costringendo Lupinella al volo plastico per mettere in angolo. Al 13esimo Nicolodi sfiora il tris, ma sul ribaltamento di campo è ancora Well a esultare. Il Vitulano trova il pari ancora grazie al brasiliano, bravo a trovare un angolo su cui Tondi può poco. L'Olimpus prova a rimettere il muso avanti con Marcelinho, ma sulla punizione del brasiliano Lupinella non si fa sorprendere. Nel finale di tempo Canabarro dalla distanza fa volare Tondi, che gli dice di no.

L'inizio di ripresa è targato tutto Vitulano. La squadra di Mosnignori prima sfiora il tris con il solito Well, poi capitalizza con Cutrignelli, che al termine di una bella azione libera il sinistro e trova l'incrocio dei pali facendo esplodere la panchina e il settore di tribuna dedicato agli ospiti. Al terzo minuto Di Eugenio ha l'occasione per il pari, ma il fratello dell'ex capitano non è freddo e davanti alla porta calcia fuori. Come nel primo tempo, dopo il gol mangiato arriva quello subito. Il boia dei blues è sempre Well, che brucia sul tempo Grippi e segna con un gran destro di prima. Doccia fredda per i padroni di casa, sotto clamorosamente 4-2. Per riaprire il match D'Orto si affida al nuovo arrivato Caio Junior. L'ingresso in campo del brasiliano sorbisce gli effetti sperati: bell'azione nello stretto dei blues, Dimas riesce a calciare nella mischia e trova la deviazione vincente che vale il 3-4. Dopo la rete il match si scalda. Vitulano prova a innervosire i padroni di casa spostando la sfida sul piano fisico. A cinque minuti dalla fine Lupinella compie due miracoli in successione, prima su Jorginho, poi su Dimas. Decisivo il portiere, perché permette ai suoi di segnare ancora una volta la rete che vale il doppio vantaggio a quattro minuti dalla fine. La realizza Caruso, che sfrutta alla perfezione il contropiede e appoggia superando Tondi. Le brutte notizie per l'Olimpus non sono finite. Al 17' Caio Junior prende il secondo giallo per un gomito largo e lascia i suoi in inferiorità, rendendo la rimonta un'impresa praticamente impossibile. Nicolodi riesce ad avere la chance per accorciare di nuovo, ma spreca a due passi dalla porta. Il gol di Nicolodi alla fine arriva, ma quando è troppo tardi. Al Pala Olgiata finisce 4-5.

OLIMPUS ROMA-VITULANO DRUGSTORE MANFREDONIA 4-5 (2-2 p.t.)

OLIMPUS ROMA: Tondi, Achilli, Marcelinho, Nicolodi, Di Eugenio, L. Pizzoli, A. Pizzoli, Jorginho, Grippi, Dimas, Schininà, Caio Junior, Lucentini, Ducci. All. D'Orto

VITULANO DRUGSTORE MANFREDONIA: Lupinella, Boutabouzi, Well, Crocco, Canabarro, Pesante, Caputo, Cutrignelli, Raguso, Persec, Caruso, Soloperto, Bartilotti. All. Monsignori

MARCATORI: 0'40'' p.t. Marcelinho (O), 1'37'' Tondi (O), 2'49'' Well (M), 12'25'' Well (M), 1'12'' s.t. Cutrignelli (M), 3'31'' Well (M), 6'08'' Dimas (O), 16' Caruso (M), 19'55'' Nicolodi (O)

AMMONITI: Crocco (M), Schininà (O), Dimas (O), Marcelinho (O), Caputo (M)

ESPULSI: al 17'04'' del s.t. Caio Junior (O)

ARBITRI: Andrea Colombo (Modena), Alberto Volpato (Castelfranco Veneto) CRONO: Vincenzo Cannistrà (Catanzaro)