Scala: “Il gioco di Zeman è di qualità. Fui vicino ad allenare la Roma”

di Redazione, @forzaroma

“Ho incontrato tante volte Zeman, durante gli anni di Parma e Reggina. Il suo è un gioco di qualità, spettacolare. Il suo credo è applicabile oggi come lo era negli anni ‘90”. Così Nevio Scala, ex giocatore della Roma e ex allenatore del Parma, ai microfoni di Radio Manà Manà Sport, nel corso della trasmissione “1927, la storia continua”. Scala spiega così il gioco del mister giallorosso. “Quando preparavo le partite contro Zeman le preoccupazioni più grandi erano due: bloccare le due fasce laterali e non permettere ai centrale di centrocampo lo smistamento della palla”. Poi il tecnico esprime il suo amore per i giallorossi: “Sono molto attaccato ai colori della squadra capitolina. Ho un ricordo bellissimo perché è la società che mi ha consentito di esordire in serie A, il 19 settembre 1966”. E svela un segreto: “Sono stato vicinissimo alla panchina quando Ranieri aveva problemi con Francesco Totti. Poi non se ne è fatto nulla”. Infine un messaggio ai club di calcio: “Sono fuori dal pallone ormai da qualche anno ma ho di nuovo voglia di calcare l’erba dei campi, se arrivasse un’offerta la valuterei. Un rammarico: aver detto di no, tre anni fa, alla panchina del Parma”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy