Tancredi: “Grazie a Baldini che mi ha riportato a casa. Problemi con l'ambiente? Colpa mia…”(FOTO)

di Redazione, @forzaroma

Oggi conferenza stampa dello staff tecnico di Luis Enrique. Luci su Franco Tancredi nuovo preparatore dei portieri della Roma, icona della staoria giallorossa.

Luis Enrique, parlando con i responsabili della comunicazione, consiglia: “Io presenterei Tancredi così.. Con il numero 1 Franco Tancredi”

LE PAROLE DI TANCREDI

“E’ un eufemismo dire che sono felice. Devo tanto a Franco Baldini che mi ha riportato a casa. Ho già lavorato in Spagna e sono molto legato a quella terra” dice Franco Tancredi

Quali sono le direttive di Luis Enrique sul portiere?
“Abbiamo parlato, il portiere parteciperà al gioco della squadra ma sarà un portiere normale con caratteristiche buone sui piedi”.

Come si dividerà con la Nazionale inglese? Cambiato l’ambiente Roma?
“Quando non ci sarò mi sostituirà Guido Nanni. Riposerò di meno ma non fa niente. Le nazionali impegnano di meno. Resterò fino a giugno del prossimo anno con la nazionale inglese. Il contorno è sempre più bello. Sono rimasto molto colpito da Riscone”.

Curci, Lobont e Julio Sergio . Chi può lavorare con la Roma?
“La società e Luis Enrique faranno le valutazioni. Io alleno tutti i portieri a dispoisizione. Con Curci ci ho lavorato di più e lo conosco meglio. In questi ultimi due anni ha avuto dei problemi ma le sue qualità non si discutono”.

Dovranno arrivare dei portieri…
“Io alleno i portieri che sono qui. Oggi è arrivato Pigliacelli. Io alleno, Luis Enrique decide”

Problemi con l’ambiente romano..
“E’ stata anche colpa mia. Non ho saputo comunicare il disagio del momento. Ho fatto errori in buona fede ma adesso sono tanto felice. Il passato è passato. Voglio essere giudicato come preparatore dei portieri, non come bandiera”.

Nuovo portiere della Roma..
“Il portiere deve saper fare il portiere ma deve saper partecipare anche al gioco. Dobbiamo allenarli anche per farli stare tranquilli e in confidenza con la linea di difesa”

Meglio avere un titolare o portieri in competizione?
“Deciderà il campo. L’allenatore deciderà il titolare e gli altri devono far di tutto per metterci in difficoltà”.

Serve un portiere alto?
“E’ chiaro che visto che io ero un nano preferisco avere i portieri alti. I portieri alti possono diventare veloci, quelli veloci e bassi non possono diventare alti (ride ndr)”

Kameni è un portiere di cui fidarsi?
“Io lo conosco, quando sono stato al Real Madrid. Nelle partite che ho visto ha giocato bene. Quando verranno fatte le scelte ve lo diremo “

 

LE PAROLE DI LUIS ENRIQUE

“Tutti devono aiutare e tutti partono allo stesso livello. Per noi è un onore lavorare con Franco e con tutto lo staff della Roma. Voglio ringraziare tutti per l’accoglienza che abbiamo ricevuto, giornalisti compresi”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy