Ritiro Austria, Konsel: “Totti è in grande forma, sembra un ragazzino. Skorupski è un talento ma a Roma serve anche esperienza”.

Una gradita visita nel ritiro austriaco della Roma. L’indimenticabile portiere della prima era Zeman.

di finconsadmin

L’ex portiere della Roma Michael Konsel, oggi presente a Bad Waltersdorf e nel corso della seduta d’allenamento pomeridiana, è intervenuto ai microfoni di Roma Channel.
Riesci a seguire la Roma?
“Non l’ho seguita, non so cos’è cambiato. Ma il campionato scorso l’ha giocato benissimo. Ho visto qualche partita allo stadio, vengo spesso a Roma. Conosco Totti e De Rossi”.

 
Come ritrovi Totti?
“E’ cambiato un po’. È in grande forma, sembra un ragazzino. È sempre in movimento. È una bravissima persona, l’ho visto giovanissimo, è cresciuto con noi e ha fatto bellissime cose. È diventato prestissimo capitano e lo ha fatto in modo incredibile”.

 
Che ricordi hai della Roma?
“Non era un periodo difficile, mi piaceva l’atmosfera e il modo di giocare. Sono entrato in questa famiglia, mi hanno chiamato subito pantera”.

 
Skorupski è pronto per una stagione da protagonista?
“Ho parlato in albergo con De Sanctis, è abbastanza in forma. Ha avuto un infortunio grave per un portiere. Skorupski è un talento, a Roma serve anche esperienza”.

 
Quanto è difficile fare il portiere all’Olimpico?
“Si impara e si cresce. Con la Curva Sud alle spalle puoi imparare tutto”.

 
Giocatori interessanti in Austria?
“Abbiamo Alaba, lo conoscono tutti. Abbiamo una buona squadra, a livello di club c’è il Salisburgo che in questo momento è la più forte di tutte. Speriamo tutti che arrivi in Champions League”.

 
Un saluto ai tifosi della Roma?
“Un grandissimo saluto, mi hanno aiutato tanto quando ho giocato contro la Lazio, non li dimenticherò mai”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy