Quaranta (pres.Roma Club Milano) a ForzaRoma.info: “Al nord ci vedono come la squadra del futuro. De Rossi? Se lo perdiamo siamo dei polli”

Quaranta (pres.Roma Club Milano) a ForzaRoma.info: “Al nord ci vedono come la squadra del futuro. De Rossi? Se lo perdiamo siamo dei polli”

di Redazione, @forzaroma

(di Andrea Corradetti) Terzo appuntamento di ForzaRoma.info con i Roma Club più importanti d’Italia. In vista del delicatissimo impegno di sabato sera contro il Milan, la nostra redazione ha contattato Federico Quaranta, presidente del Roma Club “222.a.C” Milano.   Il vostro club nasce nel giugno 2010. Cosa vi ha spinto ad iniziare quest’avventura? “La passione mia e di mio padre. Vivendo a Milano volevamo creare finalmente un luogo dove poter assistere alle partite insieme ad altri tifosi. Ci siamo mossi tramite l’Airc, a cui dobbiamo fare un ringraziamento speciale, e finalmente il nostro sogno è diventato realtà. In questi due anni abbiamo organizzato diverse trasferte, per ultima quella di Verona. Siamo diventati un punto di riferimento per tutto il nord e ne siamo veramente orgogliosi”.   Nel 222 a.C Roma conquistò Mediolanum e impose la sua repubblica. Cosa si dice a Milano oggi della squadra giallorossa? “Se ne parla moltissimo. Sono convinti di batterci, ma in realtà ci temono molto. Giochiamo bene e abbiamo tanti giovani. Sono consapevoli che siamo la squadra del futuro”.   Sabato sera vi vedremo all’Olimpico? “Certamente. Partiremo la mattina presto e parteciperemo anche al pranzo di Natale organizzato dall’Airc”.   Cosa deve temere la Roma della squadra rossonera? “Sicuramente non la difesa. Gli uomini più in forma nel Milan sono El Sharaawy e Montolivo, ma per me siamo più forti. L’unico neo della Roma è il portiere, ma voglio essere fiducioso. Il Milan quest’anno è poca cosa.   Arbitrerà Rocchi. Un giudizio? “Degli arbitri mi piace parlare sempre poco. Per me non dovrebbero neanche esistere queste polemiche. Il problema però è che quando il Milan sta in difficoltà riceve l’aiutino, mentre quando la Roma è in rampa di lancio subisce il “furtarello”. La paura che arrivi un’altra svista c’è, ma non voglio pensarci”   Questione De Rossi-Zeman. Qual è il vostro pensiero? Se dovessimo perdere un giocatore come Daniele De Rossi saremmo dei polli. Capisco che l’allenatore non debba scendere a compromessi con ogni giocatore, ma De Rossi deve giocare perchè è più forte di Tachtsidis. Spero che venga trovata presto una soluzione”.   Roma-Milan sarà anche la partita di Bojan e Mexes. Rimpianti nel vederli in rossonero? “Quando quest’estate si vociferava di voler vendere un’attaccante in cuor mio speravo cedessero Bojan. È un bravo giocatore, ma i più forti ce li siamo tenuti. Di Mexes invece, al di là di qualche prestazione sfortunata, mi è dispiaciuto. Era un tifoso in campo e vederlo nel Milan un po’ mi dispiace. Certamente non lo fischierò. Speriamo che sia una partita storta per entrambi”.   Nelle scorse settimane si era vociferato di un possibile arrivo di Allegri alla Roma. Quale sarebbe la vostra reazione? “Secondo me Allegri non è da grande squadra. È capace solo di lamentarsi con gli arbitri e il primo campionato l’ha vinto solamente perché non c’erano rivali. Vi assicuro che neanche i milanisti lo vedono di buon occhio”.  

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy