A. Rodriguèz a ForzaRoma.info: "Il Barcà manterrà il controllo di Bojan, per evitare un nuovo caso-Fabregas"

di Redazione, @forzaroma

(di Tommaso Gregorio Cavallaro)“L’arrivo di Luis Enrique e Bojan alla Roma ha fatto in modo che molti supporter del Barcà sia diventati simpatizzanti della squadra giallorossa. L’affetto della gente blaugrana per Lucho e Bojan è immenso ed è normale

che ora da quelle parti facciano un po’ il tifo anche per la Roma. Bojan, oltretutto, è uno della Masià e, in quanto tale, per i tifosi avrà sempre un qualcosa in più rispetto agli altri giocatori non cresciuti nel Barcà.”
Arancha Rodriguèz, inviata di Sky in Spagna e giornalista di Cadena Cope, non ha dubbi sul fatto che i primi due acquisti romanisti abbiano portato già a far lievitare il numero dei tifosi giallorossi, specialmente in Spagna. Da perfezionare, però, è l’affare che riguarda la giovane stella blaugrana, Bojan Krkic. Nella giornata di ieri, infatti, mentre Sabatini da Roma dava quasi per fatta la trattativa, il portavoce del Barcellona, Toni Freixa, invece parlava di un’offerta giallorossa in via di valutazione da parte del club catalano. “Da quel che trapela, la trattativa è chiusa – prosegue la Rodriguèz a ForzaRoma.info – al massimo stanno limando gli ultimi dettagli riguardanti il controriscatto da parte del Barcà. Le cifre dovrebbero essere quello che sono state riportate sui vari organi di stampa: 10 milioni per il potenziale acquisto definitivo da parte della Roma e 15 se il club catalano vorrà riscattarlo tra un anno. L’annuncio della conclusione dell’affare ci dovrebbe essere la prossima settimana, anche perché ci sono gli Europei under 21 e Bojan ha chiesto di essere lasciato tranquillo fino alla conclusione del torneo.”

Per convincere il ragazzo, titubante nel lasciare la società dov’è nato e cresciuto, pare sia stato decisivo l’intervento – telefonico – di Luis Enrique, che gli avrebbe dato ampie rassicurazioni sul considerarlo elemento fondamentale nel suo progetto Roma. Rumours che anche la giornalista spagnola conferma: “E’ ovvio che Luis Enrique sia stato decisivo nella scelta finale di Bojan. Il calciatore ha bisogno di giocare, dopo l’ultima sfortunata stagione, e rimanendo a Barcellona avrebbe avuto difficoltà a farlo. Essendo molto legato alla città e alla squadra, non l’avrebbe mai lasciato se non fosse stato sicuro di giocare con continuità. Credo che Luis, che lo conosce molto bene avendolo visto crescere, gli abbia dato le garanzie che si aspettava di avere.”

Il Barcellona, comunque, lo manderà via mantenendone il controllo; perché la società balugrana lo considera un suo patrimonio e non vorrebbe che si ripetesse la storia di Fabrègas: “Diciamo che le grandi – prosegue la giornalista – di Spagna (Real Madrid e Barcà, ndr) amano usare questa formula, sia per non perdere definitivamente i loro potenziali talenti che per tranquillizzare i tifosi. Il Madrid, ad esempio, due anni fa ha ceduto al Siviglia Negredo con la stessa formula che il Barcà ha proposto alla Roma per Krkic. A Barcellona, inoltre, non vogliono un altro caso Fabrègas; ossia un prodotto della Masìa che esploda definitivamente in un’altra squadra, costringendo, nel caso, il Barcà a svenarsi per riprenderlo.”

Oltre a Krkic, la Roma avrebbe chiesto informazioni su altri due gioellini della cantera Blaugrana: Montoya e Tiago Alcantara. Da quel che si sa, Zubizarreta, ds dei catalani, avrebbe risposto picche per entrambi, specie per quel che riguarda il figlio dell’ex leccese Mazinho (Alcantara, ndr). “Il Barca – conclude la Rodriguèz – ha appena cominciato la sua stagione di calciomercato e sta valutando il da farsi sia in entrata che in uscita. Tiago e Montoya sono richiestissimi sia in Spagna che all’estero. Il secondo, ad esempio, è seguitissimo dal Getafe. Il destino del primo, invece, potrebbe dipendere dall’arrivo o meno di Cesc dall’Arsenal; se Fabrègas dovesse finalmente tornare a casa, il Barca potrebbe far partire Alacntara, che è considerato uno dei migliori talenti in assoluto. Ripeto, la dirigenza del club sta ponderando varie soluzioni per tutti i suoi ragazzi, bisogna aspettare. Se li daranno via, comunque, ne manterranno il controllo come hanno fatto con Bojan.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy