Youth League, De Rossi: “Contro il Bayer Leverkusen sarà fondamentale la spinta dei tifosi”

“Una spinta dall’esterno fa sempre bene e ci piacerebbe molto se i tifosi ci venissero a incitare, i ragazzi ne hanno bisogno e questa potrebbe una svolta per vincere una partita fondamentale”

di Redazione, @forzaroma

In vista dell’impegno in Youth League contro il Bayer Leverkusen, il tecnico della Primavera Alberto De Rossi sottolineato l’importanza del sostegno del pubblico alla sua squadra, per una sfida che potrebbe rivelarsi decisiva per proseguire l’avventura nella massima competizione europea per club. Queste le sue parole ai microfoni di Roma TV: “Una spinta dall’esterno fa sempre bene e ci piacerebbe molto se i tifosi ci venissero a incitare”.

Mercoledì Roma-Bayer Leverkusen: una partita cruciale.
“Sì, il match contro il Bayer è diventato purtroppo fondamentale per proseguire nella competizione, ma anche lo scorso anno la partita di Mosca contro il CSKA fu determinante. È normale quando si affrontano squadre così forti pagare cara un po’ di sfortuna che abbiamo avuto in almeno due delle gare precedenti”.

L’anno scorso in Youth League la squadra si è esaltata in sfide con un pubblico importante: quanto può essere decisiva la presenza di tanti tifosi qui a Trigoria?
“L’aspetto emotivo è fondamentale e vorrei sottolinearlo. I ragazzi sentono molto l’incitamento e il calore del pubblico. Una spinta dall’esterno fa sempre bene e ci piacerebbe molto se i tifosi ci venissero a incitare, i ragazzi ne hanno bisogno e questa potrebbe una svolta per vincere una partita fondamentale”.

Qual è il motivo della differenza di rendimento finora tra campionato e Youth League?
“Sarebbe facile dire negli avversari, però sarebbe riduttivo, perché anche in campionato affrontiamo squadre forti. In Youth League non incontriamo dei marziani, ma le partite sono diverse, con molta intensità e aggressività. Probabilmente dobbiamo essere più lucidi: la nostra squadra crea tantissimo, ma facendo un confronto tra quanto creiamo e quanto concretizziamo, soprattutto in Europa siamo in difetto. Da allenatore dico che una squadra che crea così tanto, prima o poi si sbloccherà”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy