Youth League, A.De Rossi: “In questa categoria considerare solo il nome e il blasone sarebbe un errore”

L’allenatore della Primavera giallorossa analizza le avversarie della Roma nel girone

di Redazione, @forzaroma

Il Barcellona “storia del calcio”, il Bayer Leverkusen “molto forte” in quanto espressione del calcio giovanile tedesco e il BATE Borisov “da non sottovalutare”: sono queste le prime impressioni di Alberto De Rossi, tecnico della Squadra Primavera, all’indomani dei sorteggi di Champions League, che per i suoi ragazzi vogliono dire Youth League, la massima competizione organizzata dalla UEFA per il calcio giovanile.
Ecco tutte le sue parole in un’intervista rilasciata a Roma TV.
Ieri il sorteggio di Champions League e di conseguenza anche della Youth League: come valuta il gruppo con Barcellona, Bayer Leverkusen e BATE Borisov?
“Abbiamo seguito il sorteggio con doppio interesse: prima per valutare le avversarie della prima squadra e poi perché saranno gli stessi club che affronteremo con la Primavera nella Youth League. A prima vista spicca il nome del Barcellona, che negli ultimi 20 anni ha fatto la storia del calcio mondiale ma anche di quello giovanile”.
Dopo le grandi squadre affrontate nella scorsa stagione, quest’anno si ripartirà dal Barcellona, ma anche con il Bayer si giocheranno sfide affascinanti…
“Sì, in Germania, così come ad esempio in Belgio stanno facendo molto bene, il settore giovanile è curato tantissimo perciò il Bayer Leverkusen sarà un’altra squadra molto forte da affrontare. Non conosciamo molto il BATE ma in questa categoria considerare solo il nome e il blasone sarebbe un errore”.
Continua intanto la preparazione estiva: dopo il triangolare di Latina, domani l’amichevole con il Cagliari in Sardegna.
“Adesso è il momento di giocare, di mettere in pratica quello che stiamo provando. Abbiamo tanti attaccanti forti, dobbiamo collocarli per bene e farli giocare. Quest’anno anche fisicamente la squadra è cresciuta molto. Stiamo sperimentando sistemi di gioco diversi da mettere a disposizione delle caratteristiche dei calciatori e al momento sono molto soddisfatto. È chiaro che andremo incontro a qualche difficoltà ma queste partite ci porteranno al momento cruciale, l’inizio del campionato che dovrebbe essere il 12 settembre e alla partita del 16 contro il Barcellona, pronti a fare delle buone prestazioni”.

(asroma.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy