Primavera, Roma-Atalanta 1-7: débâcle giallorossa, Barrow mattatore – FOTO

I ragazzi di De Rossi, mai in partita, subiscono un passivo pesantissimo. Martedì attesa una reazione con il Chelsea in Youth League

di Redazione, @forzaroma

Seconda sconfitta consecutiva per la Primavera di Alberto De Rossi. Dopo l’1-0 rimediato a Firenze, nella settima giornata del Campionato Primavera 1, arriva una sonora sconfitta al “Tre Fontane” dell’Eur: finisce addirittura 7-1 per l’Atalanta di mister Massimo Brambilla.
I bergamaschi entrano meglio in partita e di fatto dominano per tutto l’incontro, evidenziando una superiorità fisica e tecnica raramente vista a questi livelli. Il mattatore della gara è il gambiano Barrow, che segna i primi quattro gol dei nerazzurri e che è apparso veramente un calciatore fuori categoria. Gli altri gol dell’Atalanta portano la firma di Bastoni (già in pianta stabile in prima squadra), Nivozaki e Peli. Di Keba il gol della bandiera dei giallorossi.
Roma che rimane a quota 10 punti, l’Atalanta invece sale a 16 confermandosi in testa alla classifica.
La Roma è chiamata ora ad una reazione immediata perché martedì arriva il Chelsea per la quarta giornata di Youth League.

CRONACA (a cura di Marco Prestisimone)

SECONDO TEMPO

93′Finisce qui. L’Atalanta passa al “Tre Fontane” di Roma con un sonoro 7-1. Giallorossi irriconoscibili e mai in partita.

90′ – Assegnati tre, inutili, minuti di recupero.

85′Atalanta implacabile, arriva anche il 7-1: stavolta va a segno Peli, ma Roma che è completamente uscita dal campo.

84′Sesta rete dell’Atalanta: a segno Nivokazi, che con un destro dal limite trova l’angolo alla sinistra di Greco.

81′ – Sinistro dalla distanza di Corlu, uno dei meno negativi oggi. C’è un cambio poi tra i giallorossi: dentro Cappa, fuori l’autore del gol Keba.

77′GOL DELLA ROMA! Keba accorcia le distanze di testa da due passi. Passivo che diventa meno pesante, reazione però decisamente troppo tardiva.

75′ – Terzo cambio per Brambilla: fuori il man of the match Barrow, autore di quattro gol. Dentro Nivokazi.

73′Ancora in gol l’Atalanta. Contropiede dei bergamaschi, Bastoni si propone e dopo aver saltato Ciavattini, col sinistro batte Greco per la quinta volta.

71′ – Secondo cambio nell’Atalanta: dentro Peli, fuori Elia.

68′Ancora Barrow! 4-0 per l’Atalanta, gol pazzesco dell’attaccante gambiano, che raggiunge così quota 11 reti in campionato. Il poker arriva grazie ad un destro dai 25 metri che si infila imparabilmente all’incrocio dei pali.

66′ – Direttamente da calcio di punizione ci prova Corlu, ma il suo è un rasoterra sul palo del portiere, che respinge prontamente.

65′La Roma chiede un calcio di rigore! Marcucci si infila tra le maglie degli ospiti ma viene fermato fallosamente al limite dell’area. Per l’arbitro è punizione dal limite, ma c’è più di qualche dubbio.

62′Traversa di Celar! L’attaccante giallorosso si gira benissimo al limite dell’area e prova un pallonetto che scheggia la traversa.

61′ – Sinistro di Cargnelutti da fuori area, il suo tiro, però, senza particolari pretese finisce alla destra della porta atalantina.

59′Atalanta ancora vicina al gol. Con chi? Ovviamente Barrow, che dal limite dell’area lascia partire un destro respinto da Greco.

58′ – La Roma ci prova, ma il colpo di testa di Masangu è troppo debole e non crea problemi a Carnesecchi.

57′ – Grande discesa di Migliorelli, interrompe la sua corsa capitan Ciavattini.

53′ – Interruzione per un colpo subito da Colpani, costretto a lasciare momentaneamente il terreno di gioco.

48′Tre a zero Atalanta e tripletta per Barrow, che ribadisce in rete una respinta di Greco sul destro di Elia. Ma che responsabilità della difesa romanista, troppo superficiale nell’occasione.

47′ – Giallorossi subito aggressivi e pericolosi. Serie di doppi passi di Corlu, ma sul suo cross in area Masangu non riesce a concludere.

46′Via alla ripresa. C’è un cambio nella Roma: dentro Masangu, fuori Pezzella.

PRIMO TEMPO

45′ – Finisce il primo tempo. Squadre negli spogliatoi sul 2-0 per gli ospiti.

45′Raddoppio Atalanta. Barrow vince il rimpallo con Cargnelutti ed entra in area di rigore: davanti a Greco è un gioco da ragazzi siglare il 2-0.

42′Valeau! Che occasione! Giallorossi ad un passo dal pareggio col proprio centrocampista, che batte a colpo sicuro nel pieno dell’area di rigore su suggerimento di Corlu dalla sinistra. Carnesecchi è battuto, ma sulla linea respinge Migliorelli.

38′Roma ora in pressing! Cargnelutti apre ancora verso Corlu, che ci prova col sinistro. Nessun affanno, però, per il portiere atalantino.

37′ – Ci prova Corlu! Si infila in area di rigore, c’è un contatto ma per l’arbitro è solo angolo.

35′Conclusione dalla distanza di Pezzella, ancora una volta risponde presente il nazionale under 18 Carnesecchi.

32′Atalanta ora costantemente nella metà campo giallorossa.

27′ – Sprint di Barrow che serve in area Mallamo: il numero dieci bergamasco cade in area. Per l’arbitro Guida non c’è nulla e arriva solamente il giallo per simulazione. Nessuna protesta.

22′ – Punizione pericolosissima col mancino di Colpani da 25 metri, ancora Greco risponde presente e manda in angolo.

21′ – Ancora Barrow vicino al 2-0: Elia va via sulla destra e mette in mezzo un cross basso sul quale non arriva Greco, l’attaccante ospite però non è pronto e manda a lato da pochi passi.

19′ – Conclusione da grande distanza di Keba, non ha difficoltà Carnesecchi.

17′Corlu con un grandissimo stop crea un pericolo per la difesa nerazzurra, ma la Roma trova solo un calcio d’angolo, poi mal sfruttato.

15′ – Bergamaschi ancora in pressing, stavolta sono bravi i due centrali giallorossi a fermare Barrow.

11′Atalanta ancora vicina al gol: Barrow è incontenibile, si libera di Ciavattini e calcia col sinistro in area piccola, bravissimo Greco a mandare in angolo.

8′ – Giallorossi che spingono: destro di Kastrati respinto in angolo. Sul corner ci prova Ciavattini di testa, blocca Carnesecchi.

6′ – Prova a rispondere la Roma, ma Keba viene fermato in area di rigore.

3′Atalanta in vantaggio. A segno Barrow, all’ottavo centro in campionato. L’attaccante con origini gambiane riceve in profondità e col destro trafigge Greco.

3′Ritmi subito alti. Confermate le parole di De Rossi: entrambe le squadre giocano palla a terra.

0′Via al match. Roma in completo rosso, ospiti con la casacca bianca da trasferta. 

TABELLINO

AS Roma (4-3-3): Greco; Kastrati, Ciavattini (C), Cargnelutti, Semeraro; Pezzella (46′ Masangu), Marcucci, Valeau; Keba Coly (81′ Cappa), Celar, Corlu.
A disp.: Pagliarini, Diallo Ba, Truşescu, Petrungaro, Cappa, D’Orazio, Sdaigui, Barbarossa. All.: De Rossi.

Atalanta (4-3-3): Carnesecchi; Carminati, Alari, Bastoni, Migliorelli; Mallamo (65′ Kulusevski), Bolis (C), Melegoni; Elia (71′ Peli), Barrow (75′ Nivokazi), Colpani.
A disp.: Vidovsek, Salvi, Heidenreich, Zortea, Pagliari, Chiossi, Rinaldi, Rizzo Pinna. All.: Brambilla.

Marcatori: 3′, 45′, 48′, 68′ Barrow, 73′ Bastoni, 77′ Keba, 84′ Nivokazi, 85′ Peli.

Ammoniti: 27′ Mallamo, 80′ Kulusevski.

Arbitro: Sig. Ilario Guida di Salerno.
Assistente 1: Sig. Vitantonio Lillo di Brindisi.
Assistente 2: Sig.ra Martina Bovini di Ragusa.

CRONACA PREPARTITA

12.15 – Le parole dei due tecnici.

Brambilla: “Roma e Atalanta storicamente credono e investono nel settore giovanile, tanti poi hanno fatto la storia dei nostri campionati di Serie A e le prospettive future sono ancora in questa direzione. L’Atalanta dà grande importanza ai ragazzi cresciuti da noi per prenderli in prima squadra e farli diventare grandi. Abbiamo una buona squadra, con giocatori di prospettiva come Melegoni e Bastoni che sono fissi in prima squadra e ogni tanto scendono con noi, poi ci sono tanti altri pronti a inserirsi in questi discorsi. Barrow è il nostro finalizzatore, riesce a finalizzare ciò che la squadra fa per lui”.

De Rossi: “Noi quando partecipiamo alla Youth League rappresentiamo tutto il calcio italiano quindi siamo contenti del nostro cammino, a parte lo scivolone con l’Atletico. Roma e Atalanta sono società che puntano tanto nel settore giovanile e le statistiche sono chiare a tutti. In più fanno qualcosa in più, cioè sposano l’idea di giocare: anche loro giocano molto bene a differenza di altre partite in cui si gioca a palla lunga. Ci sono grandi partite in questo campionato, ogni impegno è forte per tutte le concorrenti, l’obiettivo dei dirigenti è stato raggiunto”.

12.05 – Squadre in campo per il riscaldamento. Sugli spalti anche Luca Pellegrini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy