Primavera, De Rossi: “Siamo poco determinati, qualcuno si accontenta”

Primavera, De Rossi: “Siamo poco determinati, qualcuno si accontenta”

Le parole del tecnico giallorosso dopo il pari ottenuto nella trasferta di Palermo

di Redazione, @forzaroma

La Roma avrebbe potuto cambiare la faccia al campionato se solo fosse riuscita a tornare a casa con i tre punti dalla trasferta di Palermo conclusa con il risultato di 0-0. Un punto che non soddisfa i giallorossi lasciandogli quell’amaro in bocca in vista del prossimo appuntamento con la capolista, l’Atalanta. Se ieri sera Dzeko ha regalato una gioia immensa segnando il gol vittoria nei minuti finali, così non ha fatto Zan Celar quest’oggi, calciando malissimo un tiro dal dischetto al 93′ che avrebbe potuto portare i suoi a -1 dalla vetta. Al termine della sfida ha parlato il tecnico della Roma, Alberto De Rossi:

ALBERTO DE ROSSI A ROMA TV

Peccato per quel rigore.
Peccato, succede. Siamo rammaricati, un po’ appannati e chi era davanti non ha inciso come faceva tempo fa. Ci sta, sono momenti della stagione dove uno è più lucido e dà di più e altri in cui dai di meno. Abbiamo fatto una buona partita ma abbiamo anche sofferto. Non è bastato cercare di fare la partita.

A cosa si deve il mancato gol? Le gare ravvicinate?
Mettiamoci anche questo, ma qualche forza fresca l’abbiamo messa in campo. È vero che il viaggio è stato lungo ma non possiamo arrampicarci sulle tre gare in settimana. Abbiamo in mente quello che vogliamo fare, ci volevamo avvicinare alla vetta visto lo scontro diretto con l’Atalanta. I ragazzi gli obiettivi li sanno, sento che parlano tra di loro, ma in partita qualcuno si accontenta, ci vorrebbe più determinazione.

Provato il doppio centravanti.
L’abbiamo provata solo ieri mattina, Estrella può dare quello che manca a Celar e viceversa. Cangiano può fare il trequartista, lo può fare anche Riccardi. Ci dobbiamo lavorare tanto.

Rimaniamo a meno 3 dall’Atalanta. La prossima può essere la partita dell’aggancio.
Ci siamo già scontrati due volta con loro: la prima l’abbiamo giocata molto bene, la seconda molto male. Ma è ancora lontana, c’è rammarico per questo. Si poteva fare meglio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy