Primavera, Cargnelutti: “Siamo entrati deconcentrati, forse la testa era al Real Madrid”

Primavera, Cargnelutti: “Siamo entrati deconcentrati, forse la testa era al Real Madrid”

Le parole del centrale giallorosso dopo la sconfitta con la Fiorentina

di Redazione, @forzaroma

Non riesce a tornare alla vittoria la Roma Primavera. La Fiorentina passa al Tre Fontane dell’Eur per 2-1 grazie a due gol nel primo tempo. Non basta i rigore di Celar nel finale. Della gara ha parlato il difensore centrale giallorosso Riccardo Cargnelutti a Roma TV. Ecco le sue parole.

Partita che si può dividere tra primo e secondo tempo. Il risultato migliore sarebbe stato il pareggio.
Sicuramente, nel primo tempo non siamo entrati concentrati e abbiamo sbagliato parecchi palloni. Abbiamo sofferto la loro voglia di vincere.

Cosa vi ha detto De Rossi per farvi fare quella ripresa?
È mancato l’aspetto mentale, siamo entrati deconcentrati. Nello spogliatoio il mister ci ha detto di rientrare e che potevamo rientrare. Siamo rientrati convinti, la fortuna ci ha dato un solo gol che non è bastato.

Questa partita dimostra che in Primavera 1 ogni gara può essere un’insidia. 
Dal momento della riforma il campionato è più difficile. Ci dobbiamo sempre impegnare per trovare i tre punti.

La testa era al Real Madrid? 
Forse sì. Ma si deve giocare partita per partita, ora pensiamo al Real ma prima dovevamo pensare alla Fiorentina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy