La Primavera stecca l’esordio, Napoli-Roma finisce 3 a 0

di Redazione, @forzaroma

(di Roberto Golino) Inizia nel peggiore dei modi l’avventura in campionato della Roma di Alberto De Rossi. I giallorossi erano attesi dal difficile match di esordio che li vedeva contrapposti al Napoli di mister Saurini. Un incontro dal sapore amaro che ha visto gli azzurri superare la Roma con un netto 3 a 0. Al centro sportivo “Bisceglia” di Aversa, il tecnico romanista cambia pelle alla sua creatura; passando dal 4-2-3-1 al 4-3-3. De Rossi lascia in panchina Federico Ricci, affidandosi al tridente composto da FredianiFerrante e Bumba. Stesso modulo tattico per Saurini, il quale schiera Insigne junior e Fornito a supporto di Novothny. Nella prima frazione di gara la squadra ospite parte bene, provando ad impostare il proprio gioco. La velocità dei centrocampisti giallorossi mette in difficoltà gli avversari, costretti spesso a saltare la mediana con dei lanci lunghi. Dopo una conclusione velleitaria di Matteo Ricci ad inizio match, il gioco si sposta prevalentemente a centrocampo. Al 16′ la Roma protesta per un tocco di mano in area di Palma, ma per il signor Cifelli si può continuare. Un minuto più tardi è ancora Palma protagonista: il centrocampista va al tiro dopo l’incursione in area di Nicolao, ma la conclusione del calciatore partenopeo termina alta sopra la traversa. Al 27′ l’episodio che cambia la partita: Lucca tocca il pallone con la mano in area di rigore; il direttore di gara questa volta decide di intervenire assegnando la massima punizione ai padroni di casa. Sul dischetto si presenta Roberto Insigne, il quale spiazza Svedkauskas portando in vantaggio la propria squadra. La Roma prova a reagire subito al vantaggio azzurro: al 33′ dopo una splendida azione in velocità, Ferrante sfiora l’incrocio dei pali con un tiro a girare. Poco più tardi ci prova Frediani, ma Crispino non si fa sorprendere. Al 38′ i padroni di casa raddoppiano: Insigne realizza la sua doppietta personale con uno slalom sulla corsia di sinistra finalizzato con un gran tiro dal vertice dell’area di rigore che non lascia scampo al portiere giallorosso. Nei minuti di recupero il Napoli potrebbe segnare ancora, ma Svedkauskas è bravissimo a deviare sulla traversa il tiro di Fornito. Nella ripresa le due squadre continuano a regalare spettacolo per la gioia dei tanti spettatori presenti. Pronti via e i capitolini provano a riaprire la partita: Bumba va via sull’out di sinistra e serve l’accorrente Cittadino, il quale di prima intenzione manda di poco a lato. Al 10′ Frediani ruba palla sulla trequarti avversaria e impegna Crispino con una rasoiata sul palo più lontano. Pochi minuti dopo ci prova anche Ferrante, ma il tiro da fuori dell’attaccante italo-argentino è troppo debole per impensierire l’estremo difensore locale. Il Napoli prova a controllare il rassicurante vantaggio, sfruttando gli spazi lasciati liberi dall’atteggiamento offensivo dell’undici di mister De Rossi. Nei minuti finali la Roma potrebbe ancora una volta riaprire il match: al 39′ Minicucci approfitta di un disimpegno errato della difesa napoletana, ma da buona posizione si fa ipnotizzare da Crispino, bravo a sventare la minaccia. Il risultato sembra ormai già essere archiviato, ma lo score cambia ancora: al 48′ entra nel tabellino dei marcatori anche Novothny. L’attaccante realizza il 3 a 0 raccogliendo a pochi passi dalla porta, l’ottimo assist dello scatenato Insigne. Termina con tre gol al passivo la prima uscita stagionale della Roma, ma la squadra di Alberto De Rossi avrà subito l’occasione per riscattarsi: i giallorossi, infatti, si giocheranno contro l’Inter campione d’Italia in carica, la possibilità di aggiudicarsi la Supercoppa.

 

TABELLINO

 

NAPOLI (4-3-3): Crispino; Guardiglio, Celiento, Savarise, Nicolao; Palmiero (44’st La Torre), Palma (22’st Romano), Fornito; Insigne, Novothny, Tutino (47’st Cretella). A disp. Contini, Mileto, Supino, Gaetano, Del Bono, Barone. All. Saurini.

ROMA (4-3-3): Svedkauskas; Somma, Carboni, Rosato, Yamnaine; Cittadino (25’st Pagliarini), Lucca, M. Ricci; Bumba (10’st Ferri), Ferrante, Frediani (15’st Minicucci). A disp. Zonfrilli, Nanni, Calabresi, Catania, Mazzitelli, F. Ricci, Terriaca. All. De Rossi

ARBITRO: Cifelli di Campobasso.

ASSISTENTI: Lobozzo di Foggia – Abruzzese di Foggia.

MARCATORI: 27’pt rig. Insigne, 38’pt Insigne, 5’st Novothny.

AMMONITI:  27′ pt Lucca, 37′ pt Rosato, 13′ st Palmiero, 18′ st Tutino, 35′ st Fornito.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy