Trigoria, squadra a lavoro prima di Madrid: personalizzato per Nainggolan e Ruediger

La sfida di Champions League contro il Real Madrid è alle porte: giallorossi a lavoro sui campi del centro sportivo “Bernardini”. Belga e tedesco non in ottime condizioni, lavoro a parte anche per De Rossi e Gyomber

di Redazione, @forzaroma

La brillante prestazione di venerdì sera contro la Fiorentina e la settima vittoria consecutiva in campionato ora vanno messe per un attimo da parte. Oggi la Roma di Spalletti torna a lavorare sui campi del centro sportivo “Fulvio Bernardini” di Trigoria: alle porte la sfida di ritorno degli ottavi di Champions League contro il Real Madrid, in programma martedì 8 marzo allo stadio Bernabeu (ore 20.45).

INFORTUNATI

Ezequiel Ponce: lesione al legamento crociato, stop di 5 mesi.

Daniele De Rossi: lesione mio-fasciale di primo grado del soleo della gamba sinistra, stop di un mese.

Norbert Gyomber: frattura al primo dito del piede destro, stop di 3 settimane.

Radja Nainggolan: risentimento all’inguine sinistro, da valutare.

Antonio Ruediger: risentimento muscolare al flessore della coscia destra, da valutare.

CRONACA ALLENAMENTO

I giallorossi hanno iniziato la sessione in palestra per poi scendere in campo e lavorare sulla mobilità articolare. A seguire partita a tema e esercitazioni per reparti. La conclusione dell’allenamento è stata riservata ad una gara a campo ridotto. Seduta personalizzata per De Rossi, Gyomber, Nainggolan e Rudiger.

Domani mattina la squadra partirà alla volta di Madrid dove svolgerà la seduta di rifinitura in vista del Real alle ore 18 presso lo stadio Santiago Bernabeu. La sessione sarà preceduta dalla conferenza stampa di Spalletti e Perotti, che inizierà alle 17.30.

(asroma.com)

 

PROBABILE FORMAZIONE

Contro il Real Madrid di Zidane difficile immaginare troppi cambi rispetto all’undici titolare visto venerdì sera contro la Fiorentina. Il vero punto di domanda resta in attacco, con Dzeko che potrebbe rientrare in campo dal primo minuto. Allo stato attuale, però, difficile immaginare di vedere fuori uno tra El Shaarawy, Salah e Perotti. Forti dubbi su Nainggolan e Ruediger, entrambi alle prese con problemi muscolari.

Roma (4-3-1-2): Szczesny; Florenzi, Manolas, Zukanovic, Digne; Pjanic, Keita, Vainqueur; Perotti; El Shaarawy, Salah.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy