Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Roma, la Giunta intitola una via a Liedholm

Roma, la Giunta intitola una via a Liedholm

Il comune della Capitale dedicherà una strada anche a Lenzini e un'area verde a Wilson

Redazione

Nils Liedholm avrà una strada, a Roma, che porterà il suo nome. Lo storico allenatore giallorosso dello scudetto dell'82/83, per decisione della Giunta capitolina di ieri sera, assieme a Umberto Lenzini, presidente della Lazio del primo scudetto del 1974, sono stati scelti dall'amministrazione della città per essere commemorati con due vie a loro dedicate. Anche Pino Wilson, capitano biancoceleste del '74, morto pochi giorni fa, verrà ricordato da Roma con un'area verde.

"La memoria e i ricordi sono componenti fondamentali del nostro presente e le basi da cui partire per il nostro futuro: è un dovere come amministratori fare quanto possibile per preservare le nostre radici - spiega l'assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda, Alessandro Onorato -. Abbiamo voluto rendere omaggio a due delle storie più belle del calcio romano: lo scudetto del 1974 della Lazio e quello del 1983 della Roma".

"Ricordiamo così uno dei presidenti più amati in assoluto, Lenzini, una persona che ha dato la vita per la sua amata Lazio. Era un costruttore che ha investito tutti i suoi averi per risanare la squadra piena allora di debiti, soprattutto era un presidente padre di una squadra ricca di grandi talenti ma anche di grande follia, che vinse uno scudetto contro ogni previsione superando lo strapotere economico delle squadre del nord. Liedholm, calciatore di fama internazionale e allenatore poi dell'AS Roma che ha scritto le pagine più importanti del gruppo giallorosso. Una persona signorile, garbata, molto amata e rispettata nell'ambiente sportivo e da tutti. Infine, come già anticipato, vogliamo dedicare a Pino Wilson un'area verde per quello che è stato il capitano della Lazio dei miracoli della stagione '73-'74, recentemente scomparso. Tre campioni nel cuore di tutti noi, esempi di altissimo valore che abbiamo voluto fortemente onorare per scrivere pagine condivise della storia calcistica romana", conclude l'assessore romano.