Terza stella Juve, Abete apre al “compromesso”

di Redazione, @forzaroma

Nuova puntata del tormentone terza stella. Il presidente della Figc Giancarlo Abete, intervistato da Radio Anchio Lo Sport

argomenta che «occorre essere chiari e molto rispettosi. Ci sono delle titolarità in capo alla federazione e ci sono delle opportunità in capo ai club, non i singoli club ma tutti. Il presidente federale ha il diritto-dovere di ricordare il sistema di regole in cui si opera nel grande rispetto della storia, delle emozioni e dei sentimenti che possono arrivare dai tifosi. Attendiamo con serenità le idee e le proposte della Juventus che nel massimo rispetto saranno oggetto di riflessione».

Tra le righe si percepisce dunque la contrarietà delle istituzioni alla possibilità che la Juve aggiunga una stella sulle proprie maglie, ma al tempo stesso c’è diponibilità al compromesso: «non ci sono regole sulla questione – conclude Abete – , ma c’è un’autorizzazione che viene data dal Consiglio federale come avvenne per la prima stella della Juve. C’è un automatismo per cui quando se ne raggiungono 20 o 30 c’è la titolarità a inserire un’altra stella».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy