Spadafora: “Protocollo giusto, ma deve essere applicato. Campionato non a rischio”

Il Ministro dopo gli incontri con Dal Pino e Gravina: “Certo se cominciano ad esserci delle falle e qualcuno sbaglia allora quel qualcuno deve pagare”

di Redazione, @forzaroma

Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora è stato ieri a colloquio con i vertici del calcio per gestire la crisi nata dal caso Juve-Napoli. Queste le sue parole dopo aver discusso con i presidenti di Lega e Figc Dal Pino e Gravina: “Ad oggi il protocollo è ancora giusto, da tenere e da portare avanti e deve essere rispettato da tutti con il massimo rigore. Crediamo molto in questo protocollo che abbiamo voluto e difeso. Se tutti abbiamo a cuore la tutela della salute e il protocollo viene rispettato da tutti nella sua integrità, credo che possiamo essere tranquilli, il campionato potrà disputarsi e svolgersi in sicurezza. Certo se cominciano ad esserci delle falle e qualcuno sbaglia allora quel qualcuno deve pagare. Il protocollo richiede un grande senso di responsabilità”.

Sulle ASL spiega: “L’autorità sanitaria locale può intervenire in casi particolari, non interviene in deroga al protocollo ma lì dove ci sono delle situazioni particolari. L’importante è che l’intervento sia motivato e legato a esigenze che possono variare. Bloccare il campionato? No, non corriamo il rischio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy