Serie A, Saponara e un’intuizione di Sarri stendono il Sassuolo

Una grande prestazione dell’ex Milan (2 gol e un assist) regala all’Empoli il settimo risultato utile consecutivo e il +12 sulla zona retrocessione. Mchedlidze segna 13 secondi dopo il suo ingresso in campo

di Redazione, @forzaroma

Nell’anticipo domenicale delle 12.30, al Castellani l‘Empoli trionfa 3 a 1 contro il Sassuolo, al termine di un match frizzante tra due squadre affiliate alla filosofia del buon gioco.

Dopo un primo tempo in cui la bravura dei portieri Sepe e Consigli mantiene inviolate le reti, a pochi secondi dal fischio di ripresa è Riccardo Saponara a portare in vantaggio gli azzurri con un sinistro dal limite dell’area. Il Sassuolo riesce a reagire quattro minuti dopo, quando il sinistro di Berardi è involontariamente deviato in porta da Rugani, il quale segna suo malgrado l’1-1. Il 57′ è il minuto della svolta: Sarri manda fuori Maccarone e dentro Mchedlidze. Il centravanti georgiano fa in tempo ad attraversare il campo per giungere in area e appoggiare in rete l’assist di Saponara. Proprio l’ex milanista, tornato ad Empoli a gennaio dopo un’avventura non proprio fortunata a Milano, si guadagna definitivamente il premio di uomo partita, siglando la doppietta e chiudendo i conti al 60′.

In questo modo la squadra di Sarri sale a 33 punti, attualmente +12 sulla zona retrocessione, allungando una striscia di 7 risultati utili consecutivi. Al momento d’oro dei toscani fa fronte quello difficile del Sassuolo, la cui posizione relativamente tranquilla in campionato non cancella il bilancio di 4 sconfitte nelle ultime 5 partite, con la sola vittoria contro il Parma allo sbando.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy