Serie A, la Lazio cade con la Spal. Vittorie esterne di Bologna e Cagliari

Serie A, la Lazio cade con la Spal. Vittorie esterne di Bologna e Cagliari

Polemiche e recuperi incredibili nelle partite delle 15 del terzo turno di campionato

di Redazione, @forzaroma

Dopo il derby crolla al Mazza di Ferrara la Lazio di Simone Inzaghi. Primo tempo in controllo per i biancocelesti, avanti grazie a un rigore trasformato da Ciro Immobile, che conferma l’ottimo momento di forma stagionale. Gli ospiti non la chiudono e la Spal riacciuffa il match prima con Petagna, poi in pieno recupero completa l’operazione sorpasso con il solito Kurtic. Prima vittoria stagionale per gli estensi, come per il Cagliari di Maran, nella sfida del Tardini finita tra le polemiche del Parma per un gol annullato a Bruno Alves nei minuti finali. I sardi mettono da subito le cose in chiaro, con l’uno-due perentorio del bomber ‘per caso’ Ceppitelli. Al via della ripresa Barillà accorcia le distanze per i gialloblu, ma a ricacciare indietro il Parma ci pensa il cholito Simeone. Nel finale Var protagonista: prima con il gol annullato a Bruno Alves, poi con la decisione di togliere un rigore a favore del Parma che scatena le proteste di tutto lo stadio. Inoltre rete annullata anche per Joao Pedro, che aveva suggellato con un tiro preciso un’ottima azione viziata però da un fallo. Una partita finita con 14 minuti di recupero, spettacolo e polemiche come in Brescia-Bologna, conclusa con la vittoria dei rossoblu per 4 a 3. Rondinelle in vantaggio con la doppietta del solito Donnarumma, poi il gol di Bani e quello di Cistana inchiodano il risultato sul 3 a 1 alla fine del primo tempo. Nella ripresa si scatenano i felsinei: in 20 minuti Palacio, Denswil e Orsolini ribaltano totalmente la sfida, dando agli uomini di Mihajlovic – quest’oggi non al seguito della squadra – il secondo posto in classifica a pari merito con la Juventus.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy