Serie A, Sassuolo-Milan 4-3

di finconsadmin

Il posticipo domenicale della diciannovesima giornata della serie A vede protagonisti Sassuolo e Milan. I padroni di casa sono chiamati alla vittoria per muovere una classifica decisamente complicata e scacciare i fantasmi dell’esonero che pendono sulla testa del tecnico Di Francesco. Per il Milan, molto attardato in classifica dalla zona Europa, i tre punti sono fondamentali.

 

Allegri porta in panchina i nuovi innesti Honda e Ramì e schiera i suoi con due punte, Balotelli e Robinho, più Kakà alle loro spalle. Per i neroverdi tridente con lo svizzero Ziegler e i giovani gioielli Zaza e Berardi. Partenza fulminea dei rossoneri, che alla prima occasione passano: grande aggressività sull’uscita di palla avversaria da parte di Cristante e De Jong, che recuperano il pallone; l’olandese lo appoggia in area per Robinho che controlla e infila Pegolo. Il raddoppio arriva pochi minuti più tardi:  Cristante si inserisce sulla destra e, dal fondo, appoggia al centro per Balotelli, che, col destro, la piazza in rete. E’ il 12’ e il Milan si porta sul 2-0. La gioia per lo scintillante avvio ubriaca i rossoneri che al 14’ si distraggono in difesa e permettono agli avversari di accorciare le distanze. Kurtic, disegna un lancio che imbecca uno splendido taglio in area di Berardi alle spalle dei centrali; l’attaccante, solo davanti ad Abbiati, lo beffa con il mancino. I neroverdi completano la rimonta al 27’, quando Bonera pasticcia e si fa soffiare il pallone da Berardi che, dopo una prima conclusione ribattuta, lo infila in porta con una girata mancina sul primo palo. Galvanizzati dal pareggio, al 40, ’gli uomini di Di Francesco trovano il sorpasso con l’incontenibile Berardi che su un cross dalla sinistra anticipa tutti con un taglio da manuale e, di piatto, realizza il gol che gli regala la seconda tripletta in serie A.

 

Trascorso appena un minuto del secondo tempo, l’attaccante calabrese fa poker. Il bomber, con l’ennesimo taglio, è abile farsi trovare pronto a centro area su un cross basso, girando il pallone in rete per la quarta volta. Allegri prova a scuotere i suoi ricorrendo ai cambi e passando ad un modulo più offensivo. Le mosse dell’allenatore toscano svegliano la squadra, che si sistema nella metà campo avversaria e comincia a macinare gioco a testa bassa: al 67’ un tiro di Kakà indirizzato in porta viene provvidenzialmente deviato, si impenna, e termina alto sopra la traversa. Il Sassuolo rifiata un po’ e subisce lo slancio di orgoglio degli avversari, ma gestisce il doppio vantaggio difendendosi con concentrazione ed ordine. I neroverdi si salvano al 82’ quando un tiro di Honda finisce sul palo e sulla ribattuta Pazzini spara su Pegolo. La rete del Milan arriva all’85’ quando Montolivo pesca l’angolo sul secondo palo con un rasoterra dal limite e riporta i suoi in partita. Nell’assedio finale, i rossoneri sfiorano il pareggio al 44’ con Pazzini, che su una ribattuta del portiere, a porta spalancata, centra la traversa con un colpo di testa. La pressione portata dagli ospiti negli ultimi minuti è fortissima, ma il Sassuolo resiste strenuamente e riesce a portare a casa i tre punti.

 

 

TABELLINO

 

Sassuolo-Milan 4-3

 

Sassuolo (3-4-3): Pegolo; Antei, Ariaudo, Marzorati; Gazzola, Magnanelli, Kurtic(87’ Marzorati), Longhi; Berardi(77’Schelotto), Zaza(84’Floro Flores), Ziegler.
A disposizione: Pomini, Rosati, Pucino, Chisbah, Valeri, Missiroli, Marrone,Gomes, Gliozzi,Farias.
Allenatore: Di Francesco

 

Milan(4-3-1-2): Abbiati; De Sciglio, Zapata, Bonera, Emanuelson; Cristante(55’Montolivo), De Jong, Nocerino(55’Pazzini); Kakà; Robinho(64’Honda), Balotelli.
A disposizione: Gabriel, Amelia, Mexes, Rami, Silvestre, Zaccardo, Poli,Saponara,Matri.
Allenatore: Allegri

 

Arbitro: De Marco

 

Reti:8’Robinho, 12’Balotelli, 14’Berardi, 27’Berardi, 40’Berardi, 47’Berardi,85’Montolivo
NOTE Ammoniti:
Bonera,Balotelli, Antei, Ziegler,Zaza,Gazzola,Pegolo,De Sciglio,
Espulsi:-

 

P.Pennisi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy