Serie A, Ronaldo trascina la Juve con lo Spezia. Lazio, vittoria in extremis sul Torino (3-4)

Caicedo consegna ad Inzaghi i 3 punti al 90’+8′. CR7 segna al rientro dal Covid-19 dopo tre minuti e dal dischetto beffa lo Spezia con un cucchiaio

di Redazione, @forzaroma

Si conclude la sesta giornata per Spezia, Juventus, Torino e Lazio. I bianconeri di Pirlo rifilano il poker alla formazione di Italiano. Il ritorno di Ronaldo sblocca la situazione ferma sull’ 1-1 (a segno erano andati prima Morata al 14′, poi Pobega al 32′). CR7 ci mette solo 3 minuti a ritornare al gol, dopo la lunga quarantena passata in casa e le polemiche social con il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, e contro tamponi. Il gol del sorpasso juventino arriva da un assist di Morata, Ronaldo imbuca la difesa dello Spezia ed il grido di esultanza risuona in tutto lo stadio Alberto Picco. Allunga le distanze Rabiot al 67′ e poi ancora Ronaldo sigla il gol del definitivo 4-1 dal dischetto: cucchiaio del portoghese e doppietta personale.

La Lazio, invece, impegnata all’Olimpico di Torino, supera in extremis la formazione di Giampaolo (3-4). Ad aprire le danze Andreas Pereira al 15′, al primo gol con i biancocelesti. Pareggia i conti Bremer dopo 4′ minuti con un’incornata che batte Reina. Sorpasso granata dal dischetto con il Gallo Belotti, che beffa il portiere spagnolo al 25′. La squadra di Inzaghi non ci sta e riporta il risultato in parità: a segno Milinkovic-Savic al 48′. Nel finale succede di tutto: il Torino passa avanti con Lukic all’87’, ma Ciro Immobile, in pieno recupero, segna dal dischetto il gol del 3-3 (90’+5′). In una mischia d’area, Caicedo sigla la firma del definitivo 3-4 in favore degli uomini di Inzaghi (90’+8′).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy