Serie A, Livorno-Verona 2-3

di finconsadmin

Il lunch match della venticinquesima giornata della serie A si gioca al Picchi e vede protagoniste il Livorno ed il Verona. Gli amaranto, rivitalizzati dalla cura Di Carlo, sono tornati in piena corsa per la salvezza e, dopo aver agganciato il quartultimo posto nell’ultimo turno, sono a caccia di punti in questa gara interna per staccare le rivali. Gli scaligeri, dopo la battuta d’arresto nella rincorsa all’Europa accusata nello scontro diretto con il Torino, vogliono la vittoria per riprendersi il sesto posto.

 

 

Il Livorno si schiera con il 3-5-2, affidando alla coppia Paulinho-Emeghara il compito di mettere in difficoltà la difesa avversaria con la loro velocità; Mandorlini dispone i suoi con il consueto 4-3-3. Il comando delle operazioni lo prende subito il Verona, che staziona con costanza nella metà campo dei padroni di casa; gli amaranto rimangono guardinghi, puntando a chiudersi con ordine per poi pungere in contropiede con i suoi attaccanti. L’aggressività degli ospiti li rende pericolosi in diverse occasioni, soprattutto con Toni,  che si trova nelle condizioni di calciare da posizione favorevolissima in due occasioni, al 19’ e al 25’, senza però riuscire a trovare il gol del vantaggio. La rete gialloblù è nell’aria ed arriva al 32’ quando Jankovic, dalla sinistra, rientra sul destro e lascia partire un tiro-cross forte e tagliato che beffa il portiere amaranto. Subìto il gol, gli uomini di Di Carlo provano ad abbozzare una reazione, ma oltre alla buona volontà si vede ben poco; gli ospiti, dal canto loro, possono rifiatare e sfruttare gli spazi concessi: su questo spartito, nel finale del primo tempo, arrivano in rapida successione la seconda e la terza rete, frutto di due contropiede da manuale sull’asse Iturbe-Toni. In occasione del 2-0, la combinazione dei due attaccanti libera a centro area Romulo, che, tutto solo controlla e trafigge Bardi; il 3-0, invece, lo realizza il centravanti, che spinge in porta un delizioso invito dell’argentino, che aveva seminato gli avversari sulla destra prima di servirlo al centro.

 

 

In apertura di ripresa il Livorno ha uno scatto d’orgoglio e prova a riportarsi in partita: al 48’ Emeghara si libera di un paio di uomini con un’azione personale, entra in area e calcia alto di pochissimo. Il Verona concede qualche metro e un po’ di spazi agli avversari, ma quando si affaccia dalle parti di Bardi lo impensierisce seriamente: al 54’ Iturbe viene lanciato in contropiede e si presenta a tu per tu con il portiere amaranto, concludendo a lato; poi, al 59’ Toni lo costringe ad una grande risposta su un violento tiro dal limite dell’area. I padroni di casa ci riprovano al 64’ con un gran colpo di testa di Paulinho che costringe Rafael ad una grande parata, poi, quando mancano 20 minuti alla fine della partita riescono a riaprirla. Al 72’ Paulinho riceve palla al limite dell’area e calcia con il destro infilando sul palo lontano il pallone del 3-1, poi, nemmeno un minuto più tardi, i padroni di casa provano a sfondare di nuovo con una percussione centrale di Emeghara; il pallone, respinto dalla difesa gialloblù, termina a Paulinho che appoggia per l’accorrente Greco, che pesca l’incrocio dei pali con un gran sinistro e riporta i suoi sotto di un solo gol. L’uno-due improvviso dei padroni di casa regala un finale intenso al match, con gli uomini di Di Carlo a tentare il tutto per tutto per acciuffare un clamoroso pareggio. Il Verona, minato nelle proprie certezze dal doppio schiaffo subito nel giro di pochi secondi, è costretto nella propria metà campo dall’ orgogliosa pressione amaranto, ma riesce a portare a casa i tre punti, nonostante qualche goccia di sudore di troppo nei minuti finali.

 

TABELLINO

 

Livorno-Verona 2-3

 

Livorno (3-5-2): Bardi; Coda, Rinaudo(60’Gemiti), Castellini(46’Belfodil); Mbaye(90’Mosquera), Duncan, Emerson, Greco, Mesbah; Emeghara, Paulinho.
A disposizione: Anania, Aldegani, Valentini,Biagianti, Borja.
Allenatore: Di Carlo

 

Verona (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Marques, Moras, Agostini; Romulo(82’Donati), Donadel, Marquinho; Iturbe(78’Sala), Toni,Jankovic(82’Gomez).
A disposizione: Nicolas,Borra, Gonzalez, Pillud, Albertazzi, Cirigliano, Martinho, Rabusic, Cacia.
Allenatore: Mandorlini

 

Arbitro: Peruzzo

 

Reti: 32’Jankovic, 44’Romulo, 45+1 Toni, 72’Paulinho, 73’Greco,
NOTE Ammoniti:
Emerson, Toni, Gemiti, Sala,Coda,
Espulsi:-

 

P.Pennisi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy