Serie A, Livorno-Milan 2-2

di finconsadmin

Il sabato della quindicesima giornata di Serie A si apre con il confronto tra Livorno e Milan. I rossoneri vogliono dare continuità al successo esterno conseguito domenica scorsa a Catania per poi concentrarsi sulla sfida di Champions contro l’Ajax. Nicola e i suoi cercano punti dopo la sonora e bruciante sconfitta nello scontro salvezza contro il Chievo.

 

Atteggiamento prudente in avvio per gli amaranto con il solo Paulinho in avanti a cercare di aprire spazi per le incursioni di Siligardi, schierato sulla trequarti, e degli altri centrocampisti. Allegri si affida all’ormai consueto albero di Natale con i due trequartisti, Kakà e Birsa, alle spalle di Balotelli. Il Milan parte forte e passa in vantaggio al 7’: Kakà sulla sinistra ubriaca di finte Schiattarella, lo passa e crossa basso al centro dove Balotelli colpisce sporco con il tacco infilando in rete. Dopo il gol, il Milan assume un atteggiamento di controllo e il Livorno guadagna progressivamente metri e fiducia mettendo in difficoltà i rossoneri. Gli amaranto provano diverse volte ad impensierire Gabriel finchè al 25’ Siligardi controlla al limite dell’area e calcia basso a rientrare sul palo lontano, superando il portiere brasiliano. Raggiunto il pareggio, i toscani continuano a giocare la loro partita con l’intensità e la qualità giusta, mentre il Milan incontra qualche difficoltà a proporsi in maniera insidiosa in avanti.  

 

Il secondo tempo si apre con i padroni di casa che riescono a proporsi con una pressione molto efficace nella metà campo avversaria, ma al 53’ sono i rossoneri a rendersi pericolosi con Balotelli. L’attaccante della nazionale parte dalla trequarti, salta Coda e, a tu per tu con Bardi, calcia di potenza trovando una prodezza del portiere amaranto a negargli la gioia della doppietta. L’occasione scuote il Milan che alza il baricentro e il ritmo per cercare il vantaggio; al 58’, però, segna di nuovo il Livorno, Siligardi imbecca Paulinho che scatta sul filo del fuorigioco bruciando Zapata e batte Gabriel con un preciso diagonale. Tutto da rifare per il Milan che, per pareggiare, deve provare a costruire gioco  in una metà campo avversaria intasata dai giocatori amaranto, schierati a difesa del risultato e pronti a ripartire in contropiede. I rossoneri faticano tantissimo a creare occasioni da gol, mentre le ripartenze del Livorno rappresentano una minaccia costante e concreta. A togliere le castagne dal fuoco per Allegri ci pensa ancora una volta Balotelli, che calcia magistralmente una punizione dai 25 metri e riporta il match in equilibrio. La doppietta mette le ali ai piedi di Supermario che all’89’ colpisce la traversa con un siluro da fuori area e nel finale prova a trascinare i suoi verso la vittoria con le sue giocate, ma il risultato non cambia più ed i rossoneri devono accontentarsi del pareggio.

 

TABELLINO

 

Livorno-Milan 2-2

 

Livorno (3-5-1-1): Bardi; Coda, Emerson, Ceccherini; Schiattarella, Biagianti, Luci, Duncan(92’Rinaudo), Mbaye(91’Lambrughi); Siligardi(76’Greco); Paulinho.
A disposizione: Anania, Valentini, Gemiti, Decarli, Benassi, Borja, Mosquera,  Emeghara, Belingheri.
Allenatore: Nicola.

 

Milan (4-3-2-1): Gabriel; Poli(76’ De Sciglio), Zapata, Mexes, Emanuelson; Montolivo, De Jong, Nocerino(59’Niang); Birsa(37’El Shaarawy), Kakà; Balotelli.
A disposizione: Abbiati, Coppola, Bonera, Zaccardo, Cristante, Saponara,Matri.
Allenatore: Allegri.

 

Arbitro: Guida di Torre Annunziata.

 

Reti: 7’Balotelli, 25’Siligardi, 58’Paulinho,82’ Balotelli,
NOTE Ammoniti:
Biagianti,Coda, Emerson, El Shaarawy, Paulinho, Mbaye,

 

 

P.Pennisi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy