Serie A, Bologna-Genoa 1-0

di finconsadmin

Il lunch match della diciassettesima giornata, va di scena al Dall’Ara ed oppone il Bologna al Genoa. Gli emiliani vanno a caccia dei tre punti  sotto l’albero per aggiustare una classifica preoccupante; i liguri si trovano in una posizione tranquilla, ma vogliono chiudere in bellezza l’anno regalandosi un successo esterno.

 

Pioli, che in questa partita si gioca la panchina, sceglie un assetto molto offensivo con due punte, Cristaldo e Moscardelli, più Diamanti e Konè, arretrato sulla linea dei centrocampisti; anche Gasperini opta per uno schieramento a due punte, con Konate accanto a Gilardino. La partita la fanno i padroni di casa che cercano di allargare le maglie della difesa avversaria sfruttando l’ampiezza con il gioco sulle fasce, ma dal grande volume di gioco non scaturiscono importanti palle gol, tanto che Perin viene impegnato solo da un tiro al volo di Konè al 29’, forte ma centrale. Il Genoa, dal canto suo, fatica a prendere il controllo del centrocampo e finisce per lasciare il pallino agli avversari, limitandosi a difendere con grande attenzione. Su questo spartito, scivola via una prima frazione di gioco con poche emozioni e parecchi sbadigli.

 

Il secondo tempo si apre con l’auspicio di uno spettacolo migliore: gli uomini di Gasperini scendono in campo con più convinzione e già al 47’ confezionano una palla gol con un bel cross di Vrsaliko per Manfredini che, di testa, alza sulla traversa da centro area. Sul fronte opposto ci pensa Diamanti ad accendere la luce: al 57’ ,il centrocampista azzurro riceve sulla trequarti e, senza pensarci due volte, calcia ed insacca a fil di palo con un sinistro basso imprendibile per Perin. Il vantaggio galvanizza i padroni di casa che al 65’ sfiorano il raddoppio con una splendida girata al volo di Moscardelli e, fiutando il momento di difficoltà degli avversari, continuano a spingere per sferrare il colpo del KO. Una vera e propria reazione del Genoa latita fino all’ultimo quarto d’ora, quando, complice un calo d’intensità degli emiliani stanchi per lo sforzo profuso, la squadra di Gasperini riesce a guadagnare metri. Ma il predominio dei liguri genera un possesso di palla lento, privo dell’intensità e della convinzione necessari ad impensierire il Bologna, schierato a testuggine nella propria metà campo. Il risultato non cambia più e Pioli coglie un successo che  scaccia i fantasmi di un suo esonero e gli consente di mangiare il panettone comodamente seduto sulla sua panchina.

 

TABELLINO

 

Bologna-Genoa 1-0

 

Bologna (3-4-1-2): Curci; Garics, Natali, Mantovani; Kone, Perez, Krhin, Morleo; Diamanti; Moscardelli(84’Crespo), Cristaldo(75’Acquafresca).
 A disposizione: Agliardi, Stojanovic, Antonsson, Cech, Radakovic, Della Rocca, Laxalt, Pazienza, Acquafresca, Bianchi, Christodoulopoulos.
Allenatore: Pioli.

 

Genoa (3-5-2): Perin; Antonini, Gamberini, Manfredini; Vrsaliko(62’Fetfatzidis), Biondini, Matuzalem, Bertolacci(55’Cofie), Antonelli; Konate, Gilardino(75’Calaiò).
A disposizione: Bizzarri, Donnarumma, De Maio, Marchese, Centurion, Sampirisi, Santana, Stoian, Sturaro.
Allenatore: Gasperini.

 

Arbitro: Massa

 

Reti: 57’Diamanti,
NOTE Ammoniti: Gamberini, Curci,Garics,Acquafresca,Diamanti,Krhin,

 

 

P.Pennisi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy