Serie A, Bologna-Fiorentina 0-3. Una doppietta di Cuadrado inguaia i rossoblù

di finconsadmin

Il secondo anticipo della trentacinquesima giornata della Serie A 2013/14 si gioca al Dall’Ara, dove il Bologna ospita la Fiorentina. I padroni di casa non possono permettersi battute d’arresto  per non compromettere ulteriormente la loro classifica; i viola devono fare punti se vogliono difendere il quarto posto dall’Inter, che si è fatta sotto negli ultimi turni.

 

Ballardini schiera Acquafresca, Konè alle sue spalle ed un folto centrocampo a protezione della difesa a tre; Montella sceglie il 4-3-3 con Ilicic a fare il finto centravanti e la coppia Cuadrado-Joaquin ai suoi fianchi. Dopo un discreto avvio del Bologna, gli ospiti prendono in mano il pallino e, al 25’, si portano in vantaggio con Cuadrado che anticipa tutti su un cross di Joaquin dalla destra e la piazza sul palo opposto. I rossoblù provano a riorganizzarsi ed abbozzare una reazione, ma vengono freddati dal raddoppio dei gigliati, che arriva al 36’ firmato da Ilicic: lo sloveno calcia in porta dai venti metri e spiazza Curci con la complicità di una deviazione di Pazienza, che rende la traiettoria imparabile per il portiere. Il due a zero è una mazzata per il morale dei padroni di casa che accusano il colpo e lasciano alla Fiorentina il completo controllo del match. Sul finale di tempo, al 44’, gli uomini di Montella hanno anche l’occasione per arrotondare il punteggio, ma prima Curci respinge un tiro di Ilicic, poi, quando sulla ribattuta Borja Valero ha l’occasione di calciare a colpo sicuro, è Krihn a salvare, permettendo ai suoi di andare al riposo sotto di soli due gol.

 

In avvio di secondo tempo le squadre si allungano e la partita diventa più vivace. Gli ospiti trovano spazio con facilità grazie alla loro ottima circolazione di palla e sfiorano il tris in due occasioni, ma il portiere rossoblù è bravissimo ad opporsi alle conclusioni di Joaquin al 54’ e Cuadrado al 58’. I padroni di casa non mollano e, non appena gli avversari rallentano, provano a giocarsi le proprie carte, ma faticano tantissimo a rendersi pericolosi. Emblema delle difficoltà offensive rossoblù è quel che avviene al 65’, quando Cristodoulopoulos pesca Friberg sulla destra in area di rigore, tutto solo ed in buona posizione; lo svedese, però, indugia un attimo di troppo e sul suo tocco verso il centro si avventa Diakitè che sventa il pericolo. La necessità e l’urgenza di segnare spingono il Bologna a proporsi in avanti, ma, nonostante la buona volontà e gli impegni profusi, il gol non arriva ed emergono chiaramente i limiti della squadra di Ballardini povera di qualità un po’ ovunque e sterile in attacco. La Fiorentina, che ha gioco facile nel contenere gli avversari, può controllare la situazione agevolmente e, senza strafare, si dimostra sempre insidiosa quando riparte nello spazio. All’87’, arriva il terzo gol dei toscani con Cuadrado, che, dai venti metri, lascia partire un siluro che piega le mani a Curci, termina in rete e chiude la partita, regalando i tre punti ai viola e aggravando la situazione di classifica del Bologna, fermo a quota 28 punti a pari merito con il Sassuolo.

 

TABELLINO

 

Bologna-Fiorentina 0-3

 

Bologna (3-5-1-1): Curci; Antonsson, Natali, Cherubin(44’Cristaldo); Garics, Pazienza, Khrin(46’Friberg), Lazaros, Morleo(61’Cech); Kone; Acquafresca.
A disposizione: Stojanovic, Mantovani, Ibson, Laxalt, Perez, Bianchi, Paponi, Moscardelli.
Allenatore: Ballardini

 

Fiorentina (4-3-3): Neto; Tomovic, Gonzalo, Diakitè, Vargas; Aquilani, Pizarro, Borja Valero(60’Ambrosini); Cuadrado, Ilicic (74’Wolski), Joaquin(67’Matos).
A disposizione: Rosati, Lupatelli, Coomper, Roncaglia, Savic, Bakic, Anderson.
Allenatore: Montella

 

Arbitro: Massa

 

Reti: 25’Cuadrado, 36’Ilicic, 87’Cuadrado,
NOTE Ammoniti:
Diakitè, Konè,
Espulsi:-

P.Pennisi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy