Seedorf: “C'è la percezione della corruzione, ma non ho prove”

di Redazione, @forzaroma

La percezione della corruzione c’e’, ma io non ho prove, quindi posso parlare solo dei comportamenti visibili che si vedono allo stadio, durante le partite e intorno alle partite”. Cosi’ Clarence Seedorf durante la sua intervista a Otto e Mezzo.

C’e’ un modo di agire in un mondo che e’ molto vecchio – spiega – sono abitudini che vanno cambiate, alcuni paesi sono riusciti a farlo, altri come l’Italia no”. E prosegue: ”Il comportamento inizia dagli stadi – aggiunge poi il calciatore – e in Italia su questo fronte non si fa niente, l’episodio di Genova di quest’anno e’ stato un gran peccato. L’Italia deve rinnovare i suoi stadi perche’ se devo stare dietro una gabbia, mi tratti da animale e quindi io mi comporto da animale. Cominciamo a togliere le barriere dagli stadi – invita Seedorf – e vedremo che il comportamento delle persone cambiera’, perche’ chi ospita le persone deve creare condizioni tali affinche’ queste si comportino dacivili. E chi si comporta male deve pagare”. Alla domanda se e’ d’accordo alla radiazione per i calciatori corrotti, Seedorf risponde: ”Credo che Platini stia avendo coraggio per affrontare delle situazioni delicatissime”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy