Scandalo Fifa, l’Fbi indaga su Blatter

Al centro delle indagini dell’Fbi sarebbe finita una mazzetta da 100 milioni di dollari pagata dall’agenzia di marketing Isl a diversi funzionari

di Redazione, @forzaroma

L’Fbi sta conducendo un’indagine sul possibile ruolo che ha avuto il presidente sospeso della Fifa, Joseph Blatter, in relazione a uno scandalo di corruzione per una cifra vicina ai 100 milioni di dollari.

A rivelarlo è la Bbc, secondo la quale al centro delle indagini dell’Fbi sarebbe finita una mazzetta da 100 milioni di dollari pagata dall’agenzia di marketing Isl a diversi funzionari (tra cui l’ex presidente della Fifa Joao Havelange, al vertice dell’organizzazione dal 1974 al 1998) per accaparrarsi i diritti di commercializzazione televisiva di alcuni eventi negli anni novanta. L’agenzia federale americana sta cercando di capire il ruolo di Blatter in questa vicenda.

Ad accusare direttamente Blatter è una lettera in possesso dell’Fbi, scritta da Havelange, nella quale l’ex presidente della Fifa ammette di aver ricevuto dei soldi da parte della Isl e accusa Blatter di essere «a conoscenza di tutte le attività».

Blatter, 79 anni, sta scontando una sospensione provvisoria di 90 giorni e a metà dicembre dovrà comparire davanti alla commissione etica della Fifa che giudicherà la sua condotta in un altro caso di corruzione che riguarda un pagamento effettuato al presidente dell’Uefa Michel Platini di 2 milioni di dollari per servizi resi dal francese tra il 1998 e il 2002.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy