Sassuolo: incontro società-ultras-comune per il comportamento

di finconsadmin

Un incontro tra l’Amministrazione comunale di Sassuolo, societa’ e le tifoserie organizzate per accordarsi sul “comportamento da tenere nel corso delle partite”, in modo da offrire “un’immagine di Serie A anche alla citta’ e ai tifosi sassolesi”. L’inedito faccia a faccia andra’ in scena lunedi’ nella citta’ emiliana, pronta al debutto nella massima serie del calcio italiano e decisa a mostrarsi degna anche sugli spalti del prestigioso palcoscenico.

 

 

Seduti attorno al tavolo, l’assessore comunale allo Sport, Giorgio Barbieri, cui spettera’ l’intervento di apertura, il dirigente delegato ai tifosi del Sassuolo calcio, Remo Morini, e i capi delle tifoserie, ‘Antenati’, ‘Sasol’ e ‘Ultras’. L’incontro, sottolinea una nota, “e’ organizzato per gettare le basi del raggiungimento di un patto di collaborazione reciproca sia per quanto riguarda le trasferte del Sassuolo Calcio, ma anche per il comportamento da tenere nel corso delle partite, che dia un’immagine di Serie A anche alla citta’ e ai tifosi sassolesi”. La riunione in programma allo stadio Ricci, spiega Barbieri, “e’ aperta a tutti quei tifosi che hanno a cuore le sorti della nostra squadra, non solo ai gruppi organizzati: mi auguro percio’ che siano in tanti a partecipare”.

 

 

Nelle scorse settimane i sostenitori della squadra neroverde erano saliti agli onori delle cronache dopo che il difensore milanista, Kevin Constant, aveva scagliato un pallone in tribuna ed era uscito dal campo – nel corso della sfida tra Milan e Sassuolo del Trofeo Tim – per presunti cori razzisti. Cori successivamente smentiti dalla Digos di Reggio Emilia, nel cui stadio il Sassuolo giochera’ le sfide casalinghe della stagione dopo averle disputate, fino allo scorso campionato, in quello di Modena. (ANSA).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy