Rizzoli si scusa con l'Inter

di Redazione, @forzaroma

Un arbitro che si scusa per un errore davanti alle telecamere non si ricorda facilmente. È Nicola Rizzoli a farlo parlando dell’ultimo derby arbitrato tra Inter e Milan.

«Purtroppo ero in posizione centrale – ha dichiarato il direttore di gara della sezione di Bologna – Dalla mia visuale non ho visto le mani del portiere, ma solo il tocco di Boateng e non quello di Julio Cesar, mi dispiace per lui che aveva fatto una grandissima parata».

Rizzoli ha anche ringraziato i giocatori dell’Inter per aver giocato un secondo tempo corretto, accettando l’errore commesso. Il fischietto internazionale 41enne, ritenuto tra i migliori in attività della categoria, squarcia il velo di silenzio che solitamente avvolge gli arbitri mantenendo la promessa fatta tempo addietro dall’AIA di una maggior comunicazione da parte dei direttori di gara.

Il presidente Marcello Nicchi aveva detto che i suoi uomini avrebbero parlato alla stampa solo se i media fossero stati maturi. Forse è giunta l’ora, anche se già ci si interroga su come verrà gestita la vicenda in futuro. Assisteremo a una serie di arbitri che chiederà scusa dopo essersi accorti di eventuali fischi sbagliati? E si innescheranno ancor più retro pensieri per eventuali decisioni lette dai tifosi come compensazioni? Le risposte a queste domande probabilmente ci diranno se è davvero finito il tempo degli arbitri imbavagliati.

FONTE Qsvs.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy