Riise, terrore nella notte. Incidente d’auto con la figlia: “Ma stiamo bene”

L’ex terzino di Roma e Liverpool era alla guida per riportare la sua Ariana a casa

di Redazione, @forzaroma

Attimi di terrore per John Arne Riise. Nella notte, l’ex terzino sinistro di Liverpool e Roma era alla guida della sua auto per riportare a casa la figlia diciannovenne, Ariana. Verso le 2 del mattino, però, l’incidente a Lerstad che ha bloccato i due a 5 miglia dal centro di Alesund: il 39enne ha dovuto sterzare per evitare un ostacolo sulla carreggiata. Secondo quanto riportato dal sito inglese thesun.co.uk, la polizia norvegese, su un lato della strada, ha trovato la macchina dell’ex calciatore distrutta. Nonostante lo spavento, sia Riise che la figlia, naturalmente scossi dall’incidente, sono poi stati dimessi dall’ospedale in buone condizioni fisiche. I controlli svolti a scopo precauzionale non hanno evidenziato infatti gravi lesioni. Dell’accaduto ha parlato l’agente dell’ex Roma, Erland Bakke, al quotidiano Dagbladet: “Poco prima dell’arrivo a casa, ad Alesund, qualcosa sulla strada ha costretto John a svoltare rapidamente a sinistra, facendolo terminare contro il guard rail. Lui e Ariana stanno bene e sono rimasti in ospedale fino a questa mattina“. La polizia locale ora indaga sulle dinamiche e le cause del sinistro stradale.

Lo stesso Riise ha poi aggiornato anche i followers su Instagram: “Confermo che io e mia figlia stanotte siamo rimasti coinvolti in un incidente d’auto. Stiamo entrambi bene e siamo usciti dall’ospedale dopo averci trascorso la notte per efettuare dei controlli. Grazie per tutti i messaggi, li abbiamo apprezzati molto. State al sicuro e prendetevi cura gli uni degli altri”. Qualche ora dopo l’ex giocatore della Roma ha poi pubblicato una foto con la figlia piccola, sorridente.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy