Ricordate Vignato? Dalla “benedizione” di Totti al gol alla Lazio: il Chievo vince 2-1

Ricordate Vignato? Dalla “benedizione” di Totti al gol alla Lazio: il Chievo vince 2-1

Il giovanissimo classe 2000 decisivo nel successo a sorpresa dei clivensi, già retrocessi: inutile il gol di Caicedo. Inzaghi resta a meno 2 dalla Roma

di Redazione, @forzaroma

Vi ricordate? Era il 20 maggio 2017 e Francesco Totti, durante il riscaldamento nella sua ultima apparizione al Bentegodi chiede ad un ragazzo che è con lui a bordocampo: “E tu chi sei?”. Era Emanuel Vignato, centrocampista del Chievo classe 2000, che muoveva i primi passi in Serie A. “Me li dai dieci dei tuoi anni?” scherzò il capitano. Quasi due anni dopo Vignato segna all’Olimpico contro la Lazio e inguaia i piani di Inzaghi. I clivensi, già aritmeticamente retrocessi, vincono 2-1 contro i biancocelesti (rimasti in 10 per l’espulsione di Milinkovic-Savic nel primo tempo): dopo il vantaggio del baby-centrocampista arriva anche il gol di Hetemaj, prima dell’inutile gol di Caicedo. La Lazio resta così a 52 punti, a meno 2 dalla Roma.

Nelle altre partite vittoria che vale una fetta di salvezza per la Spal: al Castellani contro l’Empoli finisce 4-2, con Petagna mattatore con una doppietta. Se la passa male anche l’Udinese, che fa 1-1 in casa contro il Sassuolo (gol di Sensi e autorete di Lirola). Tre punti fondamentali per il Bologna, che batte 3-0 in casa la Sampdoria: decidono prima l’autogol di Tonelli e la punizione di Pulgar e poi Orsolini, che allontanano Mihajlovic dalla zona retrocessione. Vince anche il Torino (1-0) contro il Genoa grazie al gol dell’ex Ansaldi; successo di misura anche del Cagliari sul Frosinone: match winner Joao Pedro su calcio di rigore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy