Riapertura stadi, Ricciardi: “Si può pensare a far entrare poche persone e distanziate”

Riapertura stadi, Ricciardi: “Si può pensare a far entrare poche persone e distanziate”

Il consigliere del ministro della Salute sul ritorno dei tifosi negli impianti sportivi: “Impensabile uno stadio pieno, ma con le giuste misure…”

di Redazione, @forzaroma

In questi giorni si è tornato a parlare anche del ritorno dei tifosi negli stadi. Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha fissato una possibile data a settembre. Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Speranza, ha comunque predicato cautela: “Il discorso è fare delle misure rapportate alla situazione epidemiologica. Con le cautele e con le misure si possono riaprire le attività all’aperto, non per le discoteche che sono al chiuso. Non si può pensare ad uno stadio pieno ma magari un ingresso numerato di poche persone all’aperto e con il distanziamento è tecnicamente possibile, poi che sia fattibile è un altro discorso. In tempi brevi? La circolazione del virus è contenuta in questo momento. In America la NFL ha chiuso la stagione e rimandato tutto all’anno prossimo, in assenza di un provvedimento del Governo generale. Lì è fuori controllo tutto. In Italia possiamo ripartire in questo senso ma in modo organizzato e sicuro”.

Ai microfoni di ‘Radio Kiss Kiss’, Ricciardi – che ricopre anche un ruolo nel Consiglio dell’OMS – ha chiarito: Ritiri precampionato con i tifosi? In questo momento la situazione è tranquilla ma bisogna evitare gli assembramenti all’esterno degli stadi e degli impianti sportivi. Basta una disattenzione. Come successo in Francia ed Inghilterra. La situazione in Italia è tranquilla ma bisogna stare attenti; l’importante è che si stia sempre attenti sulle misure da tenere”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy