Razzismo, sen. Gentile: “Gli insulti a Napoli ricevono sanzioni ridicole. La Lega punisce solo insulti inerenti il colore della pelle?”

di finconsadmin

”Si puo’ invocare la lava del Vesuvio e gridare ‘Napoli vergogna d’Italia?’. Chiedo ufficialmente al presidente della Lega di A, Maurizio Beretta, dopo la chiusura delle curve a Lazio e Roma, se la lotta al razzismo negli stadi contemperi anche slogan del tipo ‘Vesuvio erutta per noi’, o ‘Napoli vergogna d’Italia’, visto che la tifoseria di una grande squadra ripete questi ‘gentili omaggi’ ogni volta e che viene sanzionata con multe ridicole”. Lo scrive, in una nota, il senatore Antonio Gentile, presidente del Napoli club al Senato. ”Dal momento che sabato prossimo iniziera’ il campionato di calcio – prosegue – sarebbe positivo avere un chiarimento: la Lega calcio punisce solo gli insulti razzisti inerenti il colore della pelle?”. Per Gentile, ”il razzismo va combattuto con severita’, ma attenzione a non dare potere a gruppuscoli isolati che possono danneggiare le societa’ e la moltitudine dei tifosi sani”. ”In ogni caso – conclude – le vergognose esibizioni contro una capitale della cultura come Napoli sono sempre state tollerate dalla Lega calcio: a questo punto e’ obbligatoria una risposta”. Ieri il Giudice sportivo della Lega di A ha squalificato per un turno la curva nord dello stadio Olimpico, occupata abitualmente dai tifosi della Lazio, per i ‘buuu’ indirizzati ai giocatori di colore della Juventus (in particolare a Pogba), durante la sfida valida per la Supercoppa italiana di domenica sera.

 

(Ansa)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy